Maltempo sulle isole

Forte maltempo sulle due isole fra Domenica e Lunedì. Piogge ad oltranza per diversi giorni, almeno fino a Martedì 31.

La saccatura fredda in distacco dal vorice canadese, attiverà una circolazione depressionaria nel cuore del Mediterraneo, con basse pressioni che dal Tirreno muoveranno verso est, sud-est, andando ad interessare con piogge le aree tirreniche e soprattutto le nostre due isole. Si scaverà quindi una depressione in area nord-africana che è destinata a colmarsi molto lentamente, per via del blocco altopressorio ad ovest e ad est.

Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo

 

L’apporto di correnti umide sarà importante. Vediamo la situazione più nel dettaglio

Domenica 29 Gennaio: In mattinata fenomeni in genere deboli-moderati su entrambe le isole. Nel pomeriggio precipitazioni che diverranno via via più intense sulla Sardegna e soprattutto sulla Sicilia orientale, dove le correnti umide e instabili orientali provocheranno effetto stau sui versanti orientali, specie a ridosso dei rilievi.

I valori di umidità relativa ad 850 hpa e annesse velocità verticali maggiori li ritroviamo proprio sulla Sardegna orientale e sulla Sicilia sud-orientale. (mappa qui in basso)

 

 

 

 

 

Lunedì 30 Gennaio: Il maltempo si accanirà sulle Isole, in particolare sulla Sardegna dove un nucleo molto umido e instabile porterà specie nella prima parte del giorno piogge importanti. In Sicilia si avrà forte maltempo sulla parte meridionale, fascia costiera in primis, mentre sarà più variabile sul resto della regione; quindi una tregua per il catanese, il palermitano e Messina.

Importanti accumuli di pioggia, quindi, sono previsti nei prossimi giorni: localmente si potranno avvicinare o superare i 100 mm di pioggia al termine del peggioramento del 29-30 Gennaio, più facilmente sui settori meridionali e orientali di entrambe le isole.

Non ci attendiamo temporali, ma si tratterà principalmente di piogge intense e anche continue. Le mappe degli indici temporaleschi come il Thompson e il LI non mostrano infatti valori particolarmente rilevanti.

La quota neve è prevista oltre 800-900 metri.

 

Fra Martedì e Mercoledì insisterà il maltempo sulle isole, grazie alla perseverenza dell’azione ciclonica fra Nord-Africa e Italia.

 

Articolo a cura di Francesco Ladisa

 


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto Calabria : profonda scossa moderata a largo di Scalea [dati INGV]

Previsioni meteo lungo termine : freddo e maltempo sull’Italia, poi ancora caldo anomalo?

Oceania : forte scossa di terremoto a largo di Tonga [dati USGS]

MODELLO EUROPEO: nuovo anticiclone in terza decade ottobrina, ma…
Meteo LUNGO TERMINE: riprende corpo l’ipotesi di un RAFFREDDAMENTO continentale

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti