Tanta neve sulle Adriatiche

Forti nevicate nei prossimi giorni sull’Adriatico dall’Emilia al Molise. Ed a tratti anche in Veneto. 

E’ in arrivo il gelo sulle regioni del centro-nord. Grandi nevicate attese ancora in Emilia, a Bologna potrebbe raggiungersi il metro.

Neve da Rimini e Ancona fino all’Abruzzo anche in pianura e lungo le coste.

 

Merito delle gelide correnti nord-orientali che determineranno un’entrata più franca del freddo anche dalla porta della Bora. Si raggiungeranno temperature infatti molto rigide anche a quote basse. In molte zone del centro-nord, anche pianeggianti e costiere, la temperaturea rimarrà sotto zero o vicina allo zero per diversi giorni, perfino durante il giorno.

Le regioni più colpite dalle nevicate saranno proprio l’Emilia Romagna, che continuerà a vedere accumuli importanti, che vanno a sommarsi a quelli già rilevati nelle ore precedenti; le Marche, l’Abruzzo, e l’Umbria. Queste regioni vedranno neve praticamente ovunque. In montagna, in collina, e in pianura, al livello del mare. Un pò ai margini la Toscana, dove i fenomeni dovrebbero essere più sporadici e deboli; mentre il Molise e la Puglia garganica saranno un pò al limite del freddo, dato il richiamo “caldo” dai quadranti meridionali, legato alla bassa pressione tirrenica che sarà molto lenta nel suo movimento, e bloccherà appunto il freddo, specie negli strati più bassi dell’atmosferà, proprio al confine fra Abruzzo e Molise.

Non prevediamo infatti, nevicate al piano e lungo le coste, per lo meno in maniera diffusa e significativa, sulla regione molisana e sulla Puglia, nella giornata di Venerdì. Da Sabato invece, e soprattutto Domenica, lo spostamento della bassa pressione e l’espansione del “lago gelido” verso est, sud-est dovrebbe regalare occasioni nevose fino a quote bassissime e forse in pianura anche alle suddette regioni. In Molise nella giornata di Sabato e Domenica. In Puglia, specie Gargano, e barese, probabilmente fra Domenica e Lunedì.

 

Le mappe mostrate di seguito ci mostrano isoterme freddissime invadere proprio le regioni adriatiche. Già dalle prossime ore una -8 ad 850 hpa è vista sull’Anconetano, e temperature sempre più fredde si “allungheranno” sull’Adriatico nelle ore successive. Notate la -14 sul nord-est!

 

Le mappe (non mostrate) dell’umidità relativa in quota, delle precipitazioni, e delle termiche negli strati più bassi dell’atmosfera (925hpa), queste ultime comprese sull’Adriatico centro-settentrionale fra -2 e -8, lasciano facilmente prevedere, senza grosse difficoltà e dubbi, nevicate diffuse fino in pianura almeno fino alla giornata di Domenica. Le zone maggiormente esposte saranno proprio quelle adriatiche e le aree esposte ad est, dove giocherà un ruolo fondamentale lo Stau.

A seguire, all’inizio della prossima settimana, dovrebbero insistere ancora nevicate anche moderate nelle stesse zone, e stavolta a quote pianeggianti anche su Molise e foggiano-barese. Ma per ora, vista la distanza temporale, ci concentriamo sulla previsione nelle prossime 48-72 ore.

Di sicuro continuerà a fare un gran freddo e si avranno gelate diffuse anche la prossima settimana.

 

Previsioni in breve

Venerdì 3 Febbraio: Maltempo diffuso, con nevicate a tratti persistenti e a carattere di blizzard, con venti forti, specie su Emilia e Marche. Neve con accumuli quasi ovunque fin sulle coste. Imbiancate le spiagge di Rimini, Riccione, e molte altre località costiere. Neve a quote collinari in Molise, e fiocchi possibili anche sul Gargano. Qui il freddo sarà molto meno intenso. Ancora neve in città come Bologna, Forlì, Cesena, che vedranno accumuli eccezionali.

Sabato 4 Febbraio: Giornata simile alla precedente. Ancora nevicate diffuse, anche moderate-forti, fino in pianura e lungo le coste adriatiche, che si spingeranno stavolta anche sul Molise (neve fino a Termoli, sul mare, e fiocchi possibili un pò ovunque sulle coste).

Domenica 5 Febbraio proseguiranno le nevicate lungo l’adriatico, stavolta meno intense e diffuse su Marche e Emilia Romagna, mentre si concentreranno più su Abruzzo e Molise.

Manto nevoso che potrebbe raggiungere, dopo queste giornate,  i 30-50 cm addirittura in zone costiere o a ridosso del mare, come Ancona, Pescara.

Da segnalare che anche di giorno, non si andrà oltre gli 0 gradi in molte zone, specie nelle Marche e nell’Emilia.

 

Molte città che solitamente hanno un clima mite, ed estate fanno registrare record di caldo, saranno imbiancate, anche da molti centimetri di neve. Sia chiaro: non è così raro vedere la neve in città come Rimini, Cesena, Ancona o Pescara, esposte direttamente alle correnti nord-orientali, ma va sottolineata la possibilità di avere accumuli importanti in queste ed altre località dell’Adriatico, proprio come sta accadendo in queste ore a Bologna, che è ammantata da circa mezzo metro di neve.

 

 

Seguite gli aggiornamenti, e seguiteci anche sulla pagina facebook ufficiale di InMeteo a questo indirizzo

 

Articolo a cura di Francesco Ladisa

 


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Grossa slavina in Val d’Aosta: una casa sfiorata

Meteo, Inverno al bivio: verso un Febbraio mite o freddo e prturbato?

Allarme valanghe: bloccati oltre cento turisti in Val Senales. Critica la situazione in Alto Adige

Il MALTEMPO atteso nel fine settimana su mezza ITALIA…

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia:

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti