Split Front

Un Split front è accompagnato da una fascia di nubi cicloniche, che, contrariamente ad un frontale classico freddo, contiene una doppia struttura a bande ben distinte fra loro, con temperature fredde nella parte anteriore del fronte e temperature più calde nella parte posteriore del fronte.

30 Agosto 2005/06.00 UTC - Meteosat

La fase iniziale di un Split front è generalmente invasa da corrente relativamente secca. Questo processo avviene in quanto l’aria calda sale prima della superficie frontale fredda. Guardando la situazione della superficie isoentropica (collega superfici a temperatura potenziale equivalente costante) il processo meteorologico che sta a capo della tipica apparenza dello Split Front nelle immagini satelliti può essere spiegato come segue: assieme al veloce getto che si avvicina al complesso di nubi frontali, l’aria secca stratosferica persiste sul lato ciclonico e l’aria troposferica, invece, persiste sul lato anticiclonico dell’asse del getto.

Entrambi i flussi d’aria stanno affondando in questa fase di sviluppo. I Relativi flussi sulla superficie isentropica sono paralleli all’asse della striscia del getto all’interno ma mostrano una scissione caratteristica della zona di uscita orientati verso nord e sud. Mentre il ramo meridionale sta ancora affondando, il ramo settentrionale è nuovamente in aumento. Nel corso di una interazione della striscia del getto e fascia di nubi frontali questa configurazione dei flussi relativi provoca la dissoluzione della nuvolosità dall’alto avendo così il Split Front.

30 agosto 2005/06.00 UTC - sezione verticale; nero: isoentropiche, blu: umidità relativa, arancio sottili: valori dei pixel IR, arancio spessore: WV valori dei pixel

30 agosto 2005/06.00 UTC - Meteosat; magenta: relativi flussi - sistema di velocità 236 ° 15 m / s, giallo: isobare.

EVENTI METEO

Gli eventi meteo sono molto variabili e devono essere divisi in due parti: la parte superiore e la zona umida poco profonda del fronte.

Zona frontale superiore

Parametro Descrizione
Precipitazione
  • Da moderati a pesanti precipitazioni
  • Molto spesso i temporali sono stati osservati.
Temperatura
  • Nessun cambiamento significativo
Vento (incl. raffiche)
  • Presenze di CB e forti raffiche sono probabili.
Altre informazioni rilevanti
  • Grandine e temporali probabili durante tutto l’anno
  • Pericolo di formazione di ghiaccio

Zona umida

Parametro Descrizione
Precipitazione
  • Lieve pioggia o pioggia moderata
Temperatura
  • Diminuizione dopo il passaggio della superficie frontale
Vento (incl. raffiche)
  • Vento al passaggio del fronte
Altre informazioni rilevanti
  • Rischio di formazione di ghiaccio moderato

28 dicembre 2004/12.00 UTC - Meteosat; eventi meteorologici (verde: pioggia, blu: pioggerella, ciano: neve, rosso: temporale con precipitazioni, viola: pioggia gelata, arancione: grandine, nero: nessuna precipitazione effettiva o temporale con precipitazioni);

Fonte Immagini: http://www.zamg.ac.at

Articolo a cura di Valentina Desimini



Articolo a cura di Valentina Desimini

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti