Torna il maltempo nel week end

TORNA IL MALTEMPO : Una piccola goccia instabile, isolatasi nei giorni scorsi sulla Spagna, sta velocemente traslando verso la nostra penisola.

A causa del calore fuori dalla norma  accumulatosi in questi giorni e a causa  delle temperature abbastanza fredde alla quota di 500hpa ( -25 °C ),  si avranno notevoli contrasti e potrebbe quasi sembrare un peggioramento tipicamente estivo.

In questi casi è molto probabile che si sviluppino dei temporali  proprio perchè nei giorni scorsi si è accumulato molto calore , ovvero molta energia, e ora vedremo se sarà necessaria affinchè si formino celle temporalesche.

Ora osserveremo una serie di indici (come viene ben spiegato in “Previsione dei temporali attraverso gli indici temporaleschi in primavera“) che ci permetteranno di capire se sarà possibile la formazione dei temporali.  Notiamo un CAPE con valori tra i 300 e i 400 j/kg nel foggiano , nell’entroterra romagnolo e in molte zone appenniniche nelle ore pomeridiane di Sabato 24 mentre Domenica 25 li avremo anche su molte aree tirreniche (Toscana,Lazio,Campania).

Il lifted index mostra valori tra -2 e -3 °C nel foggiano e il Lombardia per la giornata di Sabato e tra -1 e -2 °C nella giornata di Domenica soprattutto  in Emilia-Romagna,Sicilia  ed entroterra pugliese insieme anche a molte zone appenniniche.

 

Il thompson index vede valori abbastanza alti (tra i 30 e i 35 °C ) per il giorno 24 solo sulle aree appenniniche della Basilicata, del Molise, delle Marche, della Romagna e della Toscana ; mentre per Domenica 25 notiamo gli stessi valori estesi su gran parte delle regioni tirreniche e sulla Sicilia.

 

Il whiting index mostra valori tra i 30 e i 35 °C  sulle zone appenniniche di Basilicata, Molise, Abruzzo e Toscana per Sabato 24 mentre per Domenica 25 notiamo valori alti ed estesi su Lazio,Toscana,Campania e Sicilia.

 

Dopo aver visionato questi indici possiamo dire che oggi Sabato 24 c’è la probabilità di formazione di celle temporalesche sull’Appennino tosco-emiliano, nelle Marche, tra Lazio e Abruzzo, in Basilicata e nell’entroterra pugliese.

Domenica le precipitazioni potrebbero estendersi anche a tutto il lato tirrenico, Sicilia compresa e potrebbero formarsi anche temporali intensi sulle aree appenniniche campane, calabresi e siciliane. Ricordiamo che i momenti in cui è molto piu probabile la formazione di temporali sono le ore pomeridiane perchè sono i momenti di massima accumulazione di caluria e quindi energia.

 

A cura di Raffaele Laricchia


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 22 Gennaio 2018 (ultimi terremoti, orario)

Etna : scossa di terremoto in prossimità della superficie! Tremori e boati avvertiti

Grossa slavina in Val d’Aosta: una casa sfiorata

LINEA di TENDENZA termica e pluviometrica per i prossimi 10 giorni: settore per settore
GROSSO alla RADIO: ‘afflusso di aria artica dai primi di febbraio?’

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia:

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti