Cielo a pecorelle, piogge a catinelle?

E’ uno dei più conosciuti proverbi meteo e, vedendo la vignetta sul sito inmeteo ho pensato di iniziare proprio da questo a spiegarvi se e perché tali proverbi sono “veri” oppure no.

Per far questo faccio riferimento al libro “Rosso di sera”, pubblicato da me (Marcello Poggi) e da Rino Cutuli nella collana Epson Meteo, distribuito dalla Feltrinelli.

Per cielo a pecorelle si intende quando compaiono nuvole irregolari a forma di batuffolo di cotone. Queste sono nubi della classe dei cirrocumuli (nubi alte, sopra i 5000 metri circa) o degli altocumuli (nubi medie, tra 3000 e 5000 metri circa). In ogni caso nubi dalla poca consistenza, che certamente di per sé non sono in grado di provocare precipitazioni. Il proverbio afferma però che la pioggia è vicina, ed in effetti è possibile dare una conferma scientifica a questa convinzione, poiché queste nuvole preannunciano anche con grande anticipo (48 ore) l’arrivo di una perturbazione. Si attende quindi generalmente prima la comparsa delle nubi alte, formate da cristalli di ghiaccio, e poi da quelle medie, formate solitamente da gocce. Si tratta della prima instabilizzazione dell’aria che è anche causa di altri fenomeni che sono entrati a far parte di proverbi altrettanto famosi, per esempio quello che riguarda la luna: luna cerchiata, terra bagnata. In questo caso la luce lunare è rifratta dalla presenza di nubi alte in forma di cristalli di ghiaccio (nubi del tipo cirro o cirrostrato), che magari di giorno possono passare inosservate. Ma la scomposizione della luce nelle sue colorate componenti ci annuncia che la pioggia si avvicina.

Un’ultima avvertenza: un proverbio non può sostituire la conoscenza scientifica o l’esperienza, ma è indubbio che, quantomeno, l’abitudine a guardare il cielo vi aiuterà, come ha aiutato l’uomo per millenni, a non farvi cogliere alla sprovvista dal “maltempo”.

 

A cura di Marcello Poggi


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo : insiste il maltempo sull’Italia. Occhio oggi ai venti forti di libeccio!

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 14 Dicembre 2017 (ultimi terremoti, orario)

Nuove scosse di terremoto nel Canale di Sicilia, una vicina a M4.0 – dati INGV

AGGIORNAMENTO previsioni meteo LIVE per OGGI, DOMANI e i prossimi giorni
Venerdì forte peggioramento sulle centrali tirreniche, nel fine settimana più freddo

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti