Alta pressione da Venerdi : farà anche caldo

Alta pressione da Venerdi: farà un pò caldo sull’Italia sul finire della settimana e all’inizio della prossima, specie su Pianura Padana e zone interne. 

Situazione

Stiamo vivendo una prolungata fase di maltempo sulla nostra penisola, a causa del vortice depressionario che si è isolato nel Mar Mediterraneo provocando piogge e temporali che in molte zone hanno assunto carattere di nubifragio (Emilia Romagna, Lazio, Campania, Marche, Puglia, per citare alcune fra le regioni più colpite). La depressione mediterranea è ora però in fase di attenuazione e domani porterà residui fenomeni , localmente anche moderati o forti, sul Centro-Sud, mentre al Nord avremo già cieli diffusamente sereni e temperature in aumento.

Alta pressione delle Azzorre nel Week-end - Gfs

Alta pressione delle Azzorre nel Week-end – Gfs

Ritorna l’alta pressione da Venerdì 

Ecco che da Venerdì 7 Settembre l’alta pressione oceanica, o meglio detta, delle Azzorre, spingerà da Ovest ed estenderà il suo domino su tutta l’Italia, anche se ancora fra Venerdì e Sabato flebili correnti più fresche e instabili relative alla saccatura “invecchiata” in traslazione verso Est porteranno qualche isolato temporale o rovescio fra Sicilia e Calabria meridionale. Dunque, Venerdì temperature in rialzo soprattutto nei valori massimi al Nord, in lieve rialzo anche al Centro e al Sud: massime diurne sui 28-30 gradi. Fra Sabato e Domenica ulteriore aumento termico sul Paese con caldo però moderato, nulla a che vedere insomma con le ultime rimonte africane e i 40 gradi e oltre delle ultime settimane. Si raggiungeranno punte di 30-31 gradi sull’area padana, specie Piemonte e Lombardia, zone tirreniche come Toscana, Lazio, e fra Lucania e foggiano. Queste grosso modo saranno le zone più calde. Lungo le coste soffieranno in genere piacevoli venti di brezza che faranno percepire meno la calura. Da segnalare sulla Puglia Venerdì e Sabato venti tesi dai quadranti settentrionali. Sulla regione (settori centro-meridionali) le temperature saranno più basse rispetto a molte altre zone.

Fra Sabato sera e Domenica, inoltre, qualche temporale, per infiltrazioni fresche atlantiche, potrà verificarsi su Piemonte e Valle d’Aosta, specie settori occidentali della prima. Lunedì, poi, potranno comparire fenomeni anche al Centro, nelle zone appenniniche, nel corso del pomeriggio. Non sarà un’alta pressione invincibile, dunque, e un duro nuovo colpo ad opera di una perturbazione di stampo autunnale potrebbe essere sferrato già nel corso della prossima settimana, intorno al 12-13 Settembre, con piogge e calo termico sensibile a partire da Nord. (da confermare nei prossimi aggiornamenti).


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


IRAN | Nuova forte scossa di terremoto vicino a molti centri abitati – dati USGS

Terremoto Sicilia : scossa moderata nel messinese ben avvertita – dati INGV

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Mercoledì 13 Dicembre

Ultimissime: rinforzo anticiclonico, ma l’Italia ancora coinvolta da fredde correnti settentrionali
Un po’ di alta pressione all’inizio della terza decade ma non per tutti

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti