Maltempo in arrivo su gran parte d’Italia da Mercoledi

Maltempo in arrivo da Mercoledi dapprima al Nord e successivamente al Sud dove stazionerà per diversi giorni. Ecco gli ultimi aggiornamenti.

Maltempo in arrivo sull’Italia nei prossimi giorni, ecco la situazione.

Stando alle ultime uscite dei modelli matematici pare sempre più probabile l’isolamento sul Mar Ionio della saccatura fredda che Mercoledi penetrerà sulla nostra Penisola.Però ci sono ancora dei tentennamenti da parte di alcuni GM (Global Model) i quali vedono la goccia fredda sfilare velocemente verso i Balcani portando maltempo al Sud solo per la giornata di Giovedi e alcune ore del Venerdi.
Nel caso in cui, come vedono la maggiorparte dei GM, la saccatura dovesse andare in Cut-Off, ovvero isolarsi nel Mediterraneo a causa della chiusura della circolazione in quota, avremmo maltempo prolungato sulle regioni meridionali sino a Domenica/Lunedi proprio perchè la “bolla” di aria fredda essendo circondata su tutti i fronti da zone di alta pressione, stazionerà sul Mar Ionio per diversi giorni, prima di dirigersi molto lentamente verso Est.
Quest’ultima è l’ipotesi più accreditata.

Maltempo in arrivo - Vortice depressionario sullo Ionio e Maltempo fino a Domenica al Sud

Maltempo in arrivo – Vortice depressionario sullo Ionio e Maltempo fino a Domenica al Sud

Cosa comporterà questo Cut-Off?

L’isolamento della goccia fredda provocherà la formazione di un minimo depressionario (come accaduto la settimana scorsa sul Tirreno) che transiterà verso il Mar Ionio approfondendosi ulteriormente. Attualmente vi è una piccola possibilità che il vortice depressionario possa assumere le caratteristiche tipiche di un TLC (Ciclone Tropicale) ma necessitano ulteriori importanti aggiornamenti. (Maggiori dettagli riguardo i cicloni e gli uragani nel Mediterraneo su “Tempesta mediterranea in formazione: ma diventerà un uragano?” e “Medicanes, gli uragani mediterranei: intervista al Dottor Miglietta”)

I giorni Clou del maltempo?

Le prime regioni che vedranno la formazione di intensi temporali saranno quelle settentrionali, soprattutto il Nord-Est (Maggiori dettagli qui) a partire dalla tarda mattinata di Mercoledi con nubifragi e temporali intensi accompagnati da locali grandinate e colpi di vento. Il maltempo andrà velocemente esaurendosi nella nottata tra Mercoledi e Giovedi, momento in cui saranno le regioni centrali il bersaglio del fronte temporalesco. Successivamente, dal pomeriggio di Giovedi, la saccatura fredda, in procinto di isolarsi sullo Ionio, provocherà la risalita di forte maltempo con temporali intensi e diffusi (probabile la nascita degli MCS, ovvero Mesoscale Convective System) verso la Puglia, Salento in primis (Probabili nubifragi). Il maltempo poi proseguirà anche nelle giornate di Venerdi, Sabato e Domenica su gran parte del Sud.
Seguiremo passo passo l’evoluzione di questa ondata di maltempo. Seguiteci sulla HomePage o su Facebook.


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


IRAN | Nuova forte scossa di terremoto vicino a molti centri abitati – dati USGS

Terremoto Sicilia : scossa moderata nel messinese ben avvertita – dati INGV

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Mercoledì 13 Dicembre

Ultimissime: rinforzo anticiclonico, ma l’Italia ancora coinvolta da fredde correnti settentrionali
Un po’ di alta pressione all’inizio della terza decade ma non per tutti

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti