Sentenza terremoto Abruzzo 22 Ottobre 2012: condannati membri “Grandi Rischi”

Sentenza terremoto Abruzzo 22 Ottobre 2012: condannati a 6 anni di reclusione i membri della commissione scientifica “Grandi Rischi”. Avevano rassicurato la popolazione poco prima del devastante terremoto a L’Aquila

Sentenza terremoto Abruzzo 22 Ottobre 2012 – Fa molto discutere ciò che è avvenuto nella giornata  di ieri, 22 Ottobre 2012, come avrete forse sentito attraverso i “Mass Media”. Parliamo della sentenza definitiva relativa al terremoto a L’Aquila avvenuto il 6 Aprile del 2009. I membri della Commissione “Grandi Rischi” sono stati condannati a sei anni di carcere per non aver avvertito, in pratica, del pericolo di un terremoto in Abruzzo, dunque, non allertando la popolazione ma al contrario rassicurandola in diverse manifestazioni e convegni pubblici. Secondo la sentenza emessa ieri, i sette (sei tecnici e il vice direttore della Protezione civile, Bernardo De Bernardinis) avevano rassicurato la popolazione, secondo l’accusa, in maniera eccessiva.

Sentenza terremoto Abruzzo 22 Ottobre 2012

Sentenza terremoto Abruzzo 22 Ottobre 2012 – sei anni per i membri (all’ora) della commissione “Grandi Rischi”

“State tranquilli”. De Bernardinis, uno dei sette membri della commissione, aveva dichiarato ad una tv locale, riferendosi allo sciame precedente al forte terremoto che accadde il 6 di Aprile, che questo “si colloca nella fenomenologia normale dal punto di vista della sismicità che ci si aspetta in questo territorio. Dobbiamo mantenere – diceva De Bernardinis – uno stato di attenzione, senza avere uno stato d’ansia, capendo che dobbiamo affrontare certe situazioni con prontezza, ma anche con serenità”. Secondo il vice direttore della Protezione civile, “non c’è un pericolo. La comunità scientifica mi conferma che la situazione è favorevole in quanto c’è uno scarico continuo di energia”.

Una sentenza, insomma, da interpretare, e che pare a molti esagerata; a taluni incomprensibile, soprattutto data la consapevolezza un pò di tutti che i terremoti (lo si ripete ancora una volta) non si possono allo stato attuale prevedere in alcun modo, quanto meno con esattezza e “utilità”. Dovranno farne le spese i seguenti nomi: Franco Barberi, Enzo Boschi, Mauro Dolce, Bernardo De Bernardinis, Giulio Selvaggi, Claudio Eva e Gianmichele Calvi. Le seguenti persone, membri all’epoca (2009) della commissione scientifica “Grandi Rischi”, sono stati condannati per omicidio colposo plurimo e lesioni colpose. Già scoppiata, dunque, la polemica, ed è bufera anche in campo scientifico, dove probabilmente tale sentenza potrà avere risvolti negativi e controproducenti in termini di divulgazione e ricerca scientifica. La paura di pene legali potrà effettivamente frenare la “libertà di scienza”

Seguiteci anche su facebook

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 17 Dicembre 2017 (ultimi terremoti, orario)

Meteo : freddo in netta intensificazione da oggi. Maltempo e nevicate in arrivo dai Balcani

Eruzione dello Stromboli sempre più forte: lava e lapilli in mare

Il TEMPO in SINTESI sino a NATALE!

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti