Formazione di nubi secondo il trasferimento di calore

Formazione di nubi secondo il trasferimento di calore.

Il trasferimento di calore tra un sistema e il suo ambiente avviene mediante tre diversi meccanismi, che  danno origine ad altrettante tipologie di nubi:convezione, irraggiamento e conduzione. 

Cos’è la convezione? 

Cos’è la convezione? Questo trasferimento di calore avviene quando un fluido, come l’acqua o l’aria, è a contatto con un oggetto la cui temperatura è maggiore di quella del fluido stesso. Secondo tale trasferimento generalmente si formano i cumuli: sui terreni più caldi si formano delle correnti ascendenti di aria calda che tendono a sollevarsi a causa della loro minore densità rispetto all’ambiente circostante ( in accordo con il principio di Archimede);  la corrente calda ridiscende poi sulle aree più fresche dando origine ai moti convettivi. Se la massa d’aria è molto umida e l’atmosfera è instabile potranno formarsi cumuli e cumulonembi.

trasferimento di calore per la formazione di nubi

Trasferimento di calore: Cumulo in formazione

COS’E’ L’IRRAGGIAMENTO?

 Cos’è l’irraggiamento? Questo trasferimento di calore avviene quando vi è assorbimento ed emissione di energia elettromagnetica. Uno dei fenomeni alla base della quale vi è il suddetto fenomeno è la  nebbia da irraggiamento. Quest’ultima si origina durante la stagione fredda a causa dell’irraggiamento notturno del suolo, che raffredda lo strato d’aria sovrastante.

COS’E’ LA CONDUZIONE? 

Cos’è la conduzione? Questo trasferimento di calore avviene quando due corpi, a diverse temperature, sono a contatto tra di loro e il corpo più caldo cede calore a quello più freddo. Il fenomeno associato a questo tipo di trasferimento di calore è la nebbia da avvezione.

trasferimento di calore per la formazione di nubi

Trasferimento di calore per la formazione di nebbia da avvezione

Quest’ultima si origina quando aria calda e umida scorre su una superficie più fredda: essa si raffredda fino a raggiungere la temperatura di rugiada, diventando satura. In questo modo il vapore condensa dando origine alla nebbia. La nebbia da avvezione spesso si forma in prossimità del mare, poiché quest’ultimo irraggia meno rispetto al suolo.

Articolo a cura di Alberto Spedicato

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti