Convocata Commissione Grandi rischi per Campi Flegrei – 23 Novembre 2012

Convocata Commissione Grandi rischi per Campi Flegrei – 23 Novembre 2012

Convocata Commissione Grandi rischi – Si è svolta oggi una riunione con il capo nazionale della Protezione Civile Gabrielli, presso la sede dell’Osservatorio Vesuviano finalizzata ad un incontro di aggiornamento organizzato dalla Regione Campania e dal Dipartimento stesso sullo stato dell’area flegrea, una vasta zona di origine vulcanica situata a nord-ovest della città di Napoli. Oltre ai sindaci di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, ai Commissari straordinari dei Comuni di Marano e Quarto e all’assessore all’urbanistica del comune di Napoli, hanno preso parte alla riunione anche l’assessore alla protezione civile della Regione Campania, il direttore dell’Osservatorio Vesuviano e il Vicario del Prefetto di Napoli.

Ricordiamo che i Campi Flegrei sono una vasta area di natura vulcanica situata a nord-ovest della città di Napoli; Nella zona sono tuttora riconoscibili almeno ventiquattro tra crateri ed edifici vulcanici, alcuni dei quali presentano manifestazioni gassose effusive (area della Solfatara) o idrotermali (ad Agnano, Pozzuoli, Lucrino).

Convocata Commissione Grandi rischi per Campi Flegrei - 23 Novembre 2012

Convocata Commissione Grandi rischi

Convocata Commissione Grandi rischi – Obiettivo della riunione è stato fornire ai Sindaci, in qualità di prime autorità di protezione civile, un quadro scientifico di aggiornamento sulla situazione ai Campi Flegrei che, sulla base delle ultime rilevazioni sullo stato di attività del vulcano presentate dall’Osservatorio Vesuviano, riportano alcune variazioni rispetto ai parametri tecnico-scientifici ordinariamente monitorati.  Sempre in relazione ai fenomeni riscontrati, il Dipartimento della Protezione Civile ha richiesto al Presidente della Commissione Grandi Rischi la convocazione della sottosezione Rischio vulcanico della Commissione, che dovrà esprimere valutazioni tecniche sul quadro scientifico rappresentato dall’Osservatorio Vesuviano e sui livelli di allerta da attivare rispetto al Piano nazionale dei Campi Flegrei attualmente vigente.

Fontewww.protezionecivilemonselice.it

Ieri si apprendeva che “le reti di monitoraggio sui Campi Flegrei hanno registrato nell’ultimo periodo «variazioni significative dei parametri sismici, geochimici e di deformazione del suolo rispetto ai livelli ordinariamente registrati” , secondo quanto affermato dal direttore dell’Osservatorio Vesuviano dell’Ingv Marcello Martini

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Furiosi venti di libeccio nella notte: strage di alberi in molte regioni

Cronaca: arrestato “Igor il Russo”, il famoso killer di Budrio

Maltempo in Campania: traghetti fermi nel Golfo di Napoli per il vento forte

Inizio settimana prossima all’insegna del FREDDO sull’Italia (LE MAPPE)

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti