Allerta meteo Protezione civile 27-28 Novembre 2012: Piemonte, Lombardia, Liguria, Toscana, Lazio

Allerta meteo Protezione civile 27-28 Novembre 2012: forti piogge nelle prossime ore su gran parte d’Italia. Attesi nubifragi: leggiamo le previsioni della P.C.

Allerta meteo Protezione civile 27-28 Novembre 2012 – L’ondata di maltempo da diversi giorni preannunciata sul nostro sito è arrivata puntuale e già i primi fenomeni violenti si stanno verificano fra Nord-Ovest e Toscana. Nelle prossime ore avremo un ulteriore peggioramento delle condizioni meteorologiche su molte regioni. Leggiamo il bollettino di vigilanza del sito della Protezione civile per domani, 28 Novembre 2012, quando sono attese forti piogge su buona parte dell’Italia (qui la cartina grafica della protezione civile). Per le previsioni meteo delle prossime ore targate InMeteo invece, vai qui: Meteo Italia 

Allerta meteo Protezione civile 27-28 Novembre 2012

Allerta meteo Protezione civile 27-28 Novembre 2012

Allerta meteo Protezione civile 27-28 Novembre 2012: attenzione a Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria, Toscana, Lazio

Precipitazioni:
– diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Valle d’Aosta, settori settentrionali ed occidentali del Piemonte, settori alpini e prealpini di Lombardia e Triveneto, Liguria di Levante, settori settentrionali e meridionali della Toscana e settori tirrenici del Lazio, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati;
– diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Piemonte, Liguria, Triveneto, Toscana e Lazio, sulla pianura occidentale della Lombardia e su Appennino emiliano, settori occidentali di Umbria, Abruzzo e Molise, Campania, Basilicata occidentale, Sicilia nord-orientale e Calabria, con quantitativi cumulati da moderati ad elevati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Lombardia, Emilia Romagna, Umbria e Basilicata, sulle Marche occidentali, sulla Puglia meridionale e sulla Sardegna occidentale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da isolate a sparse sul resto del territorio nazionale, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: sui settori alpini centro-occidentali inizialmente al di sopra dei 1500-1700 m con sconfinamenti fino ai 1300—1400 m sul Piemonte sud-occidentale, in progressivo calo fino ai 1100-1300 m in serata, con apporti al suolo da moderati ad elevati; sui settori alpini orientali inizialmente al di sopra dei 1700-1900 m, in progressivo calo fino ai 1300-1500 m in serata, con apporti al suolo da moderati ad elevati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in sensibile aumento nei valori minimi al Centro-Sud.
Venti: forti o di burrasca dai quadranti meridionali sulle regioni centro-meridionali, con raffiche di burrasca forte sulle isole maggiori, sui settori tirrenici centro-meridionali, ionici ed adriatici e lungo i rilievi appenninici; localmente forti da sud o sud-est sull’alto versante adriatico.
Mari: agitati, tendenti a molto agitati, il Canale di Sardegna, il Tirreno meridionale, lo Ionio e l’Adriatico meridionale; generalmente agitati i restanti bacini.


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Maltempo: esonda fiume Nera in Umbria

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 16 Dicembre 2017 (ultimi terremoti, orario)

Terremoto in Indonesia : oltre cento case distrutte. Morti e feriti a Giava

NEWS DEL SABATO: rinforzo dell’alta pressione sotto Natale, ma prima….
MALTEMPO: nuovo impulso instabile tra lunedi e martedì sulla Sardegna…e non solo

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti