La Stratosfera e l’ozonosfera: dove si trovano?

La Stratosfera e l’ozonosfera: dove si trovano?

La stratosfera  è lo strato in cui si concentra la maggior parte dell’ozono, un importante gas che trattiene e assorbe parte parte della radiazione solare.

Struttura della stratosfera

Lo strato che si incontra immediatamente dopo la troposfera è la stratosfera , che si estende dalla tropopausa fino a 50 km circa. La stratosfera non è interessata da particolari fenomeni meteorologici: data la scarsa presenza di vapore acqueo, non possono formarsi nubi o precipitazioni! Come nella troposfera, la pressione atmosferica diminuisce con la quota.

Il ” padrone di casa” della stratosfera è l’ozono, la cui concentrazione è massima tra 20 e 50 km: questo strato viene definito ozonosfera. La stratosfera contiene il 90 % dell’ozono totale atmosferico e si pensa che esso sia la causa principale del particolare andamento della temperatura nello strato: dal grafico si evince che essa rimane costante per i primi 10 km e poi aumenta fino a raggiungere 0° C al top della stratosfera. Quindi, in quasi tutto lo strato, il gradiente termico verticale è positivo, motivo per cui c’è una scarsa turbolenza e mixing verticale dell’aria e l’atmosfera è stratificata (da qui il nome stratosfera).

Profilo verticale della temperatura nella stratosfera
(Fonte: Atmospheric science)

Ozonosfera e relativi fenomeni chimici

L’ozono si forma inseguito ai processi di fotodissociazione dell’ossigeno: quando la radiazione solare colpisce la molecola di ossigeno, essa si scompone in due atomi di ossigeno, i quali, durante il loro viaggio nella stratosfera, si scontreranno con un’altra molecola di ossigeno, dando vita alla molecola di ozono. È proprio grazie all’assorbimento dei raggi UV se si registra un aumento della temperatura nella stratosfera!

Sebbene l’ozono sia un elemento prezioso per la vita sulla Terra poiché, oltre ad aumentare la temperatura nella stratosfera, ripara l’uomo dai dannosi raggi UV, esso è minacciato dall’aumento dei CFC (cloro fluoro carburi): basti pensare che un solo atomo di cloro è in grado di distruggere circa 100.000 molecole di ozono!

Processo di fotodissociazione dell’ossigeno per la formazione dell’ozono nella stratosfera.
(Fonte:www.oocities.org)

 

 

Articolo a cura di Alberto Spedicato

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti