TORNADO TARANTO-ILVA 28 Novembre 2012: situazione live (video)

TORNADO TARANTO-ILVA 28 Novembre 2012: situazione live, vediamo le ultime notizie e altre foto e video dell’evento eccezionale di questa mattina

TORNADO TARANTO-ILVA 28 Novembre 2012: Come già raccontato in questo articolo (www.inmeteo.net/blog/2012/11/28/ilva-taranto-28-novembre-2012-tromba-aria-maltempo), un tornado, probabilmente di categoria f2 (su scala f1-f5) si è verificato in mattinata intorno alle ore 11.00, causando seri danni e devastazione nella zona periferica di Taranto e presso lo stabilimento dell’Ilva. Notizie dell’ultima ora:  sono 23 i feriti, che comprendono anche un gruppo di bambini che erano presenti un pulman che attraversava la zona periferica di Taranto proprio durante il violento fenomeno. Al momento nessuna notizia invece di vittime anche se è confermata la voce di un disperso che stava lavorando su una gru, crollata in mare in seguito al forte vento.

Aggiornamento ore 14.00 – “Ci sarebbero tre vittime, ma non ne abbiamo certezza” . Il sindaco di Taranto Stefano’ lo ha appena riferito allea agenzie di stampa. C’è un disperso. 

Tornado Taranto-Ilva 28 Novembre 2012

Tornado Taranto-Ilva 28 Novembre 2012

Devastazione all’Ilva e nella zona periferica: sono numerosi e ingenti i danni alle strutture. Diverse abitazioni sono state scoperchiate, numerose auto addirittura ribaltate. Particolarmente colpita la frazione di Statte dove una nota stazione di servizio è stata letteralmente divelta.  Torneremo con nuovi aggiornamenti e seguiremo qui in diretta la situazione.

TORNADO TARANTO-ILVA 28 Novembre 2012 – Video RAI NEWS – Il Tornado visto da pochi metri

LA DIRETTA

Aggiornamenti e foto anche su www.facebook.com/InMeteo


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


IRAN | Nuova forte scossa di terremoto vicino a molti centri abitati – dati USGS

Terremoto Sicilia : scossa moderata nel messinese ben avvertita – dati INGV

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Mercoledì 13 Dicembre

Ultimissime: rinforzo anticiclonico, ma l’Italia ancora coinvolta da fredde correnti settentrionali
Un po’ di alta pressione all’inizio della terza decade ma non per tutti

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti