Ilva Taranto 29 Novembre 2012: la conta dei danni dopo la tromba d’aria

Ilva Taranto 29 Novembre 2012: ieri il devastante tornado, oggi il tempo migliora ma è tempo della conta dei danni. Ancora disperso un uomo.

Ilva Taranto 29 Novembre 2012 – E’ la giornata della conta dei danni, è la giornata della quiete, dopo la tempesta che si è abbattuta su Taranto e sullo stabilimento dell’Ilva nella giornata di ieri 28 Novembre 2012. Vi abbiamo ampiamente raccontato ieri con foto, video e cronaca circa il fenomeno tornadico che dal Golfo di Taranto ha interessato la zona Ovest di Taranto e per l’appunto lo stabilimento che produce acciaio che per altre note vicende fa parlare di sè negli ultimi tempi. In questi quattro link trovate tutto il materiale a riguardo con foto e video davvero eccezionali e per alcuni aspetti drammatici: link1, link2, link3, link4

Ilva Taranto 29 Novembre 2012 – Le ultime notizie: Le ricerche dell’uomo disperso di cui vi avevamo raccontato ieri, caduto in mare dopo il crollo della gru su cui lavorava, erano state sospese a causa della scarsa visibilità e del maltempo che ancora imperversava su Taranto e la Puglia. Questa mattina la situazione meteorologica è tornata alla normalità, anche se persistono raffiche di vento molto forti, anche sopra i 60-70 km/h, dunque le ricerche sono riprese, ma naturalmente la paura di trovare deceduto il corpo dell’operaio, è tanta. Numerosi sono gli interventi dei soccorsi che continuano a verificare la sicurezza degli edifici ed abbattere alberi pericolanti. Interventi che si registrano soprattutto nell’area di Statte, il paese più colpito dalla tromba d’aria.  In particolare, nel Comune ex frazione di Taranto, sono caduti pali delle linee elettriche, con conseguente interruzione nell’intero abitato della corrente elettrica. Risultano inoltre caduti alberi, fili dell’alta tensione lungo strade comunali e nelle campagne e danni a tetti e cornicioni. Squadre di soccorso e vigili del fuoco sono dunque a lavoro.

Ilva Taranto 29 Novembre 2012

Ilva Taranto 29 Novembre 2012: stazione di Servizio distrutta nella zona periferica di Taranto ieri 28 Novembre

E’ ricominciata anche la produzione all’interno dell’ Ilva e degli impianti posti sotto sequestro per disastro ambientale, lo scorso 26 luglio. Il tornado che ieri si è abbattuto su Taranto, devastando l’area a caldo del siderurgico, ha causato danni ingentissimi. L’azienda sta effettuando l’inventario delle perdite subite. I lavoratori allontanati dal posto di lavoro per motivi di sicurezza sono rientrati regolarmente in fabbrica. Mancano all’appello solo i dipendenti dell’area a freddo, in ferie forzate da lunedì scorso.

Vi lasciamo con un altro video realizzato ieri durante l’apoteosi del Tornado (fonte youtube)

VIDEO ECCEZIONALE CHE MOSTRA IL VELOCE TRASLARE DEL TORNADO


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Eruzione dello Stromboli sempre più forte: lava e lapilli in mare

Meteo Protezione Civile domani: freddo sempre più intenso, previste anche nevicate

Maltempo: neve tonda nel Chianti, strade e campi si vestono di bianco

NEWS DEL SABATO: rinforzo dell’alta pressione sotto Natale, ma prima….
MALTEMPO: nuovo impulso instabile tra lunedi e martedì sulla Sardegna…e non solo

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti