Clima: il vapore acqueo stratosferico rallenta il riscaldamento globale


Clima: il vapore acqueo stratosferico rallenta il riscaldamento globale

Clima: secondo recenti studi, il vapore acqueo nella stratosfera è diminuito, provocando un lieve raffreddamento del pianeta.


Cosa comporta la diminuzione del vapore acqueo stratosferico?

Il vapore acqueo è il principale gas serra ed è concentrato soprattutto nella troposfera (circa 99%) e, in misura di gran lunga minore, nella stratosfera. Un gruppo di ricercatori del NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration) hanno potuto constatare, attraverso dati raccolti con le osservazioni satellitari e palloni sonda, che la concentrazione del vapore acqueo nella stratosfera è diminuito del 10% nei primi dieci anni del nuovo secolo. La conseguenza è sorprendente: la diminuzione del vapor acqueo ha provocato un rallentamento del riscaldamento globale! Infatti, secondo i ricercatori del NOAA, la riduzione del vapore acqueo stratosferico ha rallentato del 25% l’aumento della temperatura sulla Terra, ma il tutto è ancora in fase di studio.

Perchè la riduzione del vapore acqueo rallenta il riscaldamento globale?

Il vapore acqueo, come già detto prima, è un gas serra che insieme all’anidride carbonica e ad altri elementi minoritari, cattura gran parte dell’energia (nello spettro dell’infrarosso) irradiata dalla superficie terreste e la riemette in tutte le direzioni, causando il ben noto effetto serra. La diminuzione del vapore acqueo nella stratosfera, secondo i ricercatori del NOAA, ha ridotto l’effetto serra nella troposfera, rallentando quindi l’aumento della temperatura terrestre. In figura vi mostriamo l’andamento del vapore acqueo dal 1980 al 2010: il grafico mostra che la concentrazione del vapore acqueo ha subito un aumento  dal 1980 al 2000, successivamente un decremento fino al 2010.

Andamento della concentrazione del vapore acqueo stratosferico.
Legenda:
Linea nera: misure effettuate nei pressi di Boulder; rombi blu: misure della sonda Sage II; quadratini celesti: misure satellitari.
(Fonte: Solomon 2010)

È noto che nell’ultimo secolo la temperatura media della Terra è aumentata di quasi un grado, a causa dell’emissione in atmosfera di gas serra quali ad esempio anidride carbonica, CFC ( principali responsabili del buco dell’ozono). I ricercatori spiegano nella rivista Science che, nonostante la continua emissione dei gas serra nell’aria, negli ultimi anni l’aumento della temperatura della Terra sembrerebbe essersi bloccato.

Le cause della diminuzione del vapore acqueo stratosferico  sono ancora oggi sconosciute, ma è chiaro che il vapore acqueo stratosferico, fino a oggi spesso messo da parte da molti scienziati, svolge un ruolo importante nel sistema climatico terrestre e per questo occorre che i modelli climatici tengano conto anche di questo parametro.

Fonte: il Giornale.it

 

Articolo a cura di Alberto Spedicato

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti