Clima e meteo del mese di Novembre 2012, analisi in Italia ed Europa

Clima e meteo del mese di Novembre 2012, analisi in Italia ed Europa. Re-analisi sinottica generale di temperature e piogge.

Le analisi qui proposte sono state elaborate in base allo studio e osservazione di dati medi e delle relative anomalie in base alle principali variabili meteorologiche.

Meteo Generale del Mese di Novembre 2012, reanalisi NOAA

Circolazione atmosferica del mese di Novembre 2012. Il mese di Novembre 2012 ha presentato un pattern molto deciso e individuabile attraverso le anomalie di altezza di geopotenziale a 500 hPa: in particolare, è evidenziato un dipolo in direzione W-E con forte anomalia negativa sull’Atlantico e sull’Europa Occidentale ma con altrettanto anomalia positiva sull’Est Europa. La struttura del dipolo è molto interessante di per sé ed è stata causata dall’interessamento dell’alta pressione azzorriana delle aree atlantiche più occidentali, lasciando spazio alle incursioni di masse d’aria fredde sull’Europa Nord-Occidentale (minimo barico frequente tra Gran Bretagna e Islanda) ma anche a rimonte di aria calda sull’Europa Orientale, dove vi è stata un’influenza “calda” a causa sia dell’alta pressione dinamica sia del convogliamento caldo per opera della struttura depressionaria in quota sull’Europa Centro-Occidentale.

Il convogliamento di aria dai quadranti meridionali, come vedremo, ha interessato in maniera intensa soprattutto l’Italia, come è tipico in questo mese autunnale (si veda qui e qui) che sta assumendo un clima pian piano sempre più caldo.

Meteo di Novembre 2012 - Anomalia di altezza di geopotenziale a 500 hPa rispetto al 1981-2010. Dipolo W-E con anomalia negativa atlantica

Meteo di Novembre 2012 – Anomalia di altezza di geopotenziale a 500 hPa rispetto al 1981-2010. Dipolo W-E con anomalia negativa atlantica

Clima Novembre 2012 in Europa e Italia, temperature e precipitazioni

Come è stato il clima di Novembre 2012 in Europa e Italia? Gli affondi freddi hanno interessato principalmente l’Oceano Atlantico, mentre i richiami caldi di origine meridionale in quota e/o la compressione subsidente direttamente l’Europa Centro – Orientale. La prossima mappa mostra abbastanza bene quanto appena scritto. Di conseguenza è stato difficile avere a che fare con incursioni fredde pre-invernali in Italia, tranne per gli ultimi del mese ormai durante il passaggio stagionale.

Meteo di Novembre 2012 - Anomalia termica a 500 hPa rispetto al periodo 1981-2010. Notare la forte anomalia calda sul Continente

Meteo di Novembre 2012 – Anomalia termica a 500 hPa rispetto al periodo 1981-2010. Notare la forte anomalia calda sul Continente

A ogni modo la mappa relativa a 850 hPa mostra che l’anomalia effettivamente più calda nei bassi strati riguarda quasi tutta l’Europa con esclusione della Penisola Iberica e del Regno Unito. Anomalie positive fino a +3°C sono rilevate sull’Est Europa a nord del Mar Nero e un altro nucleo caldo intorno ai +2°C sulla Scandinavia, sebbene in quest’ultima zona non sia stata l’alta pressione a portare l’anomalia bensì i flussi meridionali.

Anomalia termica a 850 hPa Novembre 2012 rispetto al periodo 1981 - 2010. Facilitate le incursioni atlantiche, l'anomalia fredda è giunta su tutto il comparto occidentale

Anomalia termica a 850 hPa Novembre 2012 rispetto al periodo 1981 – 2010. Facilitate le incursioni atlantiche, l’anomalia fredda è giunta su tutto il comparto occidentale

Analisi componente meridionale del vento a 500 hPa. La conferma di quanto appena scritto sulla Scandinavia arriva dalla successiva mappa: si nota che quasi l’intera Europa mediamente abbia dovuto sopportare venti meridionali positivi, ovvero da Sud verso Nord, e se consideriamo che tutto ciò è inserito in un contesto di anomalia di geopotenziale negativa in quota tutto si traduce con alta instabilità.

Anomalia di intensità della componente meridionale del vento a 500 hPa di Novembre 2012 rispetto al periodo 1981-2010. Dal Nord Atlantico arriva l'aria fredda, mentre sull'Europa il flusso è principalmente meridionale (da Sud-Ovest)

Anomalia di intensità della componente meridionale del vento a 500 hPa di Novembre 2012 rispetto al periodo 1981-2010. Dal Nord Atlantico arriva l’aria fredda, mentre sull’Europa il flusso è principalmente meridionale (da Sud-Ovest)

Clima Novembre 2012, analisi precipitazioni sull’Italia e sull’Europa

Precipitazioni, piogge e accumuli Novembre 2012. Prendiamo in considerazione prima le anomalie elaborate dalla NOAA/ESRL per l’Europa e poi gli accumuli stimati mediante osservazioni satellitari (TRMM). Specifichiamo che le seconde sono disponibili fino a 50°C di latitudine (N e S). Le anomalie sono calcolate in base alle anomalie di accumuli giornalieri medi (+3 mm/d sono + 90 mm rispetto alla media).

Gli intensi flussi meridionali hanno provocato un forte impatto per quanto riguarda le precipitazioni sull’Italia e generalmente si intravede una distribuzione di anomalie di accumuli maggiore sul comparto occidentale. Il Centro Nord Italia ha fatto esperienza di accumuli molto intensi e anomali, confermati dall’immagine elaborata tramite dati TRMM a più alta risoluzione (30 km).

Anomalie precipitazioni in Europa per il mese di Novembre 2012 rispetto al trentennio 1981-2010

Anomalie precipitazioni in Europa per il mese di Novembre 2012 rispetto al trentennio 1981-2010

Precipitazioni Novembre 2012, elaborazione TRMM. Come si può constatare dall’ultima immagine, si stimano accumuli che al Nord Italia si attestano intorno ai 340-350 mm sulle zone montuose, un centinaio di mm più bassi in Pianura. Passando al Centro la situazione diventa molto più intensa, dato che si stimano accumuli medi che superano addirittura i 570 mm circa tra Toscana, Umbria e Lazio settentrionale; tuttavia, gli accumuli medi sono molto più bassi di qualche centinaio di mm (soprattutto su Lazio centro meridionale e Abruzzo). Al Sud accumuli molto più bassi, unica eccezione il Salento e la Sardegna nord-orientale.

Accumuli di precipitazione del mese di Novembre 2012, elaborazione NASA su dati satellitari TRMM

Accumuli di precipitazione del mese di Novembre 2012, elaborazione NASA su dati satellitari TRMM


Articolo di Giancarlo Modugno

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: forte maltempo domani, temporali e vento forte

Tempesta di vento in Svizzera: uccisa dalla caduta di un albero una donna

Dissesto idrogeologico: sempre più fragile il territorio della Bergamasca

MALTEMPO Live: forti piogge attese su Lazio e Campania, ventoso su gran parte d’Italia
Ultimissime della sera: nuova ondata di FREDDO pronta a colpire la nostra penisola, poi…

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti