Previsioni Meteo Gennaio 2013: irruzione artica nella prima decade?

Previsioni Meteo Gennaio 2013:irruzione artica nella prima decade? Possibile ondata di freddo intorno all’Epifania.

Previsioni Meteo Gennaio 2013: irruzione artica nella prima decade?  Questo è l’interrogativo maggiore di chi si interessa od occupa di meteorologia in questi giorni ed in particolare di chi ama l’Inverno ed ogni anno cerca di trovare tra le mappe o gli indici quei segnali che indicano l’arrivo del gelo e della neve sul Nostro Paese. In base agli ultimi run modellistici è possibile subito affermare che l’Inverno, inteso come quello favorevole alle nevicate a quote basse non arriverà sull’Italia almeno fino al 4-5 Gennaio. Fino a quella data si alterneranno rimonte anticicloniche a modesti passaggi perturbati dovuti a perturbazioni Nord Atlantiche. Non mancheranno afflussi più freddi al seguito di tali perturbazioni, ma complessivamente si tratterà di oscillazioni termiche in un contesto mite.

Ipotesi GFS ed ECMWF

Successivamente attorno al 3-5 Gennaio 2013 secondo le analisi modellistiche odierne si assisterebbe ad una notevole risalita dell’anticiclone delle Azzorre fino al Mare del Nord ed alla Penisola Scandinava, la quale indurrebbe la discesa di un’irruzione fredda dall’Artico verso la Finlandia la Russia Europea e poi verso la Penisola Balcanica con coinvolgimento anche del Basso Adriatico e dei versanti ionici Italiani.  Tuttavia complessivamente, pur risentendo di una afflusso  freddo, secondo il modello GFS Americano, l’Italia soprattutto in termini di fenomeni, ne risentirebbe in modo marginale. Non solo; subito dopo l’Epifania il rafforzamento del flusso Atlantico causerebbe una decisa espansione Azzorriana verso l’Italia con il freddo costretto a ritirarsi ad Est.

Previsioni Meteo Gennaio 2013: irruzione artica nella prima decade?

Previsioni Meteo Gennaio 2013: irruzione artica nella prima decade? Ipotesi GFS  per il 6 Gennaio 2013. Fonte: Meteociel.fr

Diversa invece la visione del modello ECMWF che intravede un maggior coinvolgimento della Nostra Penisola (sempre tra il 4 ed il 7 Gennaio) con l’anticiclone più sbilanciato in Atlantico e l’aria molto fredda, con contributo anche continentale, in ingresso dalla porta di Bora sul Mediterraneo centrale con conseguente depressione al suolo tra Italia e Penisola Balcanica. Ne deriverebbe un’ondata di freddo su tutto il territorio Nazionale con precipitazioni nevose a quote basse specie al Centro-Sud, sui versanti orientali. Per il momento è prematuro sbilanciarsi ulteriormente anche perchè sarà necessario comprendere quale sarà il ruolo dello stratwarming atteso per l’inizio del 2013 sull’area artica.

Previsioni Meteo Gennaio 2013: irruzione artica nella prima decade?

Previsioni Meteo Gennaio 2013: irruzione artica nella prima decade? Ipotesi ECMWF per il 6 Gennaio 2013 Fonte: Meteociel.fr

E’ certo che durante la prima decade di Gennaio l’Inverno tenterà di farsi sentire anche in Europa; occorreranno però ancora alcuni giorni per capire se queste prime colate artiche avranno come target l’Est Europa, con l’Italia solo sfiorata, o se ci sarà spazio per vivere un’irruzione artica che ci catapulterebbe in pieno Inverno in sintonia con il calendario.


Articolo a cura di Emiliano Sassolini

Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Meteo : insiste il maltempo sull’Italia. Occhio oggi ai venti forti di libeccio!
  • Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 14 Dicembre 2017 (ultimi terremoti, orario)
  • Nuove scosse di terremoto nel Canale di Sicilia, una vicina a M4.0 – dati INGV
  • AGGIORNAMENTO previsioni meteo LIVE per OGGI, DOMANI e i prossimi giorni
    Venerdì forte peggioramento sulle centrali tirreniche, nel fine settimana più freddo

    COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti