Nuovo Iphone: in arrivo schermo flessibile? ecco le innovazioni

Nuovo Iphone: il gioiello di casa Apple avrà un Design con schermo flessibile, vediamo questa e le altre innovazioni

Nuovo Iphone 5 – La Apple, una delle più importanti aziende tecnologiche americane, continua a puntare tutto sull’alta tecnologia e l’innovazione per i suoi prodotti.  Ora è il turno del tanto atteso Iphone 5 e delle energie rinnovabili, settore su cui la multinazionale ha deciso ora di concentrarsi con grandi risorse e intelligenza.

Per quel che riguarda il prossimo Iphone, il 5s, la principale novità consisterà probabilmente nello schermo ricurvo; il nuovo modello dovrebbe essere pronto per i primi mesi del 2013. Per la verità sussistono ancora dei dubbi riguardanti lo schermo se esso sarà ricurvo o se il display sarà flessibile in analogia alla Samsung. Si tratta di un particolare non di poco conto perchè in caso di schermo ricurvo sarebbe necessario inserire dei sensori tattili sotto la superficie e non è detto che tali dispositivi siano disponibili al momento del lancio di questo nuovo modello. Intanto però la Apple sta lavorando all’aumento delle funzionalità del sistema operativo iOS che poi saranno utilizzate nei prossimi modelli di Iphone.

Occhio attento anche alle rinnovabili e al risparmio energetico. Altra novità del colosso americano sono le rinnovabili; infatti Apple ha deciso di puntare all’eolico, dando avvio ad una vera e propria svolta “green”. Riguardo questa tecnologia verde ci sono delle novità in vista; infatti in analogia con il solare verrà affrontato il problema della discontinuità della fonte rinnovabile. E’ infatti noto che nell’eolico l’energia viene prodotta dalle turbine messe in azione dal vento, perciò l’assenza di una ventilazione significativa causa la mancata produzione di corrente. Apple ha introdotto una novità analoga a quella del solare termodinamico, ricorrendo cioè ad un fluido che immagazzina l’energia eolica nei momenti di produzione sotto forma di calore. Il fluido è altamente isolante ed in grado di conservare perciò il calore a lungo. In tal modo tale energia sarà poi spendibile nei momenti di scarsa produttività dell’impianto eolico. Si tratta quindi di un’innovazione molto simile a quella introdotta nel solare in cui dei fluidi a base di nitrati immagazzinano l’energia sotto forma di calore per poi utilizzarla nei momenti di scarsa insolazione.

Per approfondire sul tema impatto ambientale clicca qui:  Iphone 5: il telefonino che inquina?

Articolo a cura di Emiliano Sassolini


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Tempesta di vento in Svizzera: uccisa dalla caduta di un albero una donna

Dissesto idrogeologico: sempre più fragile il territorio della Bergamasca

Valanghe: italiano morto travolto da valanga nel canton Vallese

Ultimissime meteo delle 12: rilancio GELIDO per le feste di NATALE!

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti