I chili in più aiutano nel prevenire patologie come l’infarto?

I chili in più – Avere la cosiddetta “pancia” può realmente allungare la vita? Riduce il rischio di morte prematura fino al 6-7 %.

I chili in piùSicuramente molto interessante la ricerca portata avanti dalla dottoressa Katherine Flegal e il suo staff di ricerca, la quale ha fatto emergere un’importante novità in materia di dieta e pesa corporeo. Avere qualche chilo in più, cioè essere leggermente sovrappeso comporta una netta riduzione del rischio di morte prematura fino al 6-7 %, in quanto protegge da patologie improvvise come l’infarto. Vantaggi riscontrati, inoltre, anche in caso di lieve obesità, dove il rischio di morte prematura arriva sino al 5%. Il chilo di troppo sarebbe quindi salutare e preserverebbe da infarto e patologie legate. Nello specifico è stato analizzato l’IMC, ovvero l’indice di massa corporea, stabilendo che chi può vantare il cosiddetto peso ideale (cioè Imc tra 18,5 e 24,9) è più a rischio infarto rispetto a chi possiede un Imc fra 25 e 29,9 (leggero sovrappeso) o tra 30 e 34,9 (leggera forma di obesità). Discorso decisamente diverso quando viene superata la “soglia” o il limite della “lieve obesità”: al di sopra di tale valore il rischio infarto la storia si inverte il rischio infarto aumenta sensibilmente.

I chili in più

I chili in più – Avere la cosiddetta “pancia” può realmente allungare la vita? Riduce il rischio di morte prematura fino al 6-7 %.

Katherine Flegal, la ricercatrice che ha portato avanti questi importanti studi, aveva già pubblicato delle ricerche condite da risultati particolarmente anomali sull’obesità e i nessi con la mortalità, e già allora la comunità scientifica era rimasta incredula. Ora anche questo nuovo studio, pubblicato sul Journal of the american medical association, lascia molti esperti perplessi. Tam Fry, portavoce del National obesity forum in Inghilterra, commenta incredulo: “Flegal è una ricercatrice estremamente in gamba e la rispetto. Ma sono basito, possibile che tutti fino a oggi si siano sbagliati?”
La Flegal cerca di fare chiarezza : “Questi risultati non sono una licenza ad abbuffarsi di cibo. Qui parliamo di mortalità, non di salute; non stiamo raccomandando alla gente di ingrassare. Stiamo solo fornendo un po’ di prospettiva. L’idea che se sei magro vivrai per sempre e se sei grasso vai incontro a morte certa non è corretta. Il rapporto tra adipe e mortalità è molto più complesso di quanto credevamo”.


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 19 Giugno 2018 (ultimi terremoti, orario)

Meteo : oggi Azzorre prepotente al nord con caldo, occhio ai temporali al sud

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Martedì 19 Giugno 2018

SPECIALE! La catastrofe della Val di Stava (TN): 19 luglio 1985, 268 morti!
I RISCHI di un super anticiclone!

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia:


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti