Michelangelo: anche lui copiò da Leonardo. Ecco il segreto della sfera della basilica di Firenze.

Michelangelo: anche lui copiò da Leonardo. Ecco il segreto dell’opera del coronamento della lanterna, secondo i restauratori

Michelangelo: anche lui copiò da Leonardo – Nella giornata di ieri è stata presentata l’opera restaurata del coronamento della lanterna, all’interno delle Cappelle Medicee a Firenze. In occasione dell’evento, è emerso che Michelangelo ”copiò”’ Leonardo per realizzare la sfera, in rame dorato, della scultura: il coronamento della lanterna collocata sulla cima della cupola della sagrestia della Basilica di San Lorenzo, nel capoluogo toscano. Secondo Vincenzo Vaccaro, studioso d’arte, funzionario della sovraintendenza toscana, il Buonarroti, nell’elaborare il progetto della struttura, si sarebbe ispirato (i più critici affermano sia proprio stata una “copiatura”) ad una serie di disegni geometrici di proprietà di Leonardo Da Vinci. “Finalmente possiamo ammirare da vicino quella che il Vasari defini’ una “palla a 72 facce” e che invece si rivela un corpo regolare di complessa e sofisticata costruzione corredato di simboli civici trionfali quali la corona d’alloro e i leoni ‘marzocchi’ – ha affermato soffermandosi sulla spettacolarità dell’opera,  il Soprintendente Cristina Acidini.

Ecco una foto dell’opera di Michelangelo che sarebbe stata “copiata” dal Da Vinci

Michelangelo: quando copiò da Leonardo

L’opera, andata perduta e rovinata nel corso dei secoli è stata con un lungo lavoro restaurata e verrà tenuta in esposizione nelle Cappelle Medicee. Il “debutto” avverra’ nel corso del Mese di Marzo, nell’ambito dell’esposizione “Nello splendore Mediceo”. Ebbene, questa “creatura” geometrica ideata da Michelangelo appare del tutto simile al poliedro disegnato da Leonardo da Vinci. “Un poliedro simile si trova rappresentato nel manoscritto di Luca Pacioli, un contemporaneo dei due geni, De Divina Proportione  – racconta entrando più nello specifico Vincenzo Vaccaro, il quale per anni ha studiato il significato di questa forma così singolare e unica – che contiene anche 60 disegni derivati dagli originali di Leonardo. Quello del duodecedron elevatus solidus, eseguito da Leonardo sembra somigliare ad una mazza ferrata, ma si tratta di 12 piramidi pentagonali che nascono dalle facce del dodecaedro”.


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: forte maltempo domani, temporali e vento forte

Tempesta di vento in Svizzera: uccisa dalla caduta di un albero una donna

Dissesto idrogeologico: sempre più fragile il territorio della Bergamasca

MALTEMPO: ecco dove colpirà maggiormente tra venerdì 15 e sabato 16 dicembre
Temperature e precipitazioni: l’andamento nei prossimi 10 giorni settore per settore

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti