Clamorosi dati di malasanità emersi oggi dalla relazione della Commissione parlamentare

Clamorosi dati di malasanità sono emersi oggi in seguito alla relazione finale della Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori e i disavanzi in campo sanitario

Clamorosi dati di malasanità / In data odierna è stata rilasciata la relazione finale della Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori e i disavanzi in campo sanitario: risultato, sono ben quattrocento i pazienti morti da Aprile 2009 a Dicembre 2012 per presunti casi di malasanita’, in totale quindi 570 casi. Non emerge solo questo dato, comunque preoccupante, sulla sanità italiana: numerose sono le ”incongruenze evidenti, come quella relativa al rapporto tra posti letto e personale medico, alla spesa sanitaria ancora troppo elevata con particolare incidenza del costo del personale che nel 2011 si attesta al 32,2%”. Gli episodi di malasanita’, rileva la Commissione, ”non sempre pero’ hanno a che fare con l’errore diretto del camice bianco, come puo’ essere nel caso limite della garza dimenticate nella ferita a seguito di un’operazione, poi curata come una massa tumorale. Spesso questi episodi derivano da disservizi, carenze, strutture inadeguate”.

Clamorosi dati

Clamorosi dati di malasanità emersi oggi dalla relazione della Commissione parlamentare

E viene dal Meridione il triste primato in materia di malasanità: Su 570 casi di presunti errori, 117 si sono verificati in Sicilia, 107 in Calabria, 63 nel Lazio, dati che parlano chiaro circa le problematiche e le difficoltà che pur essendo più diffuse al Mezzogiorno rappresentano sicuramente un fenomeno nazionale, da combattere a tutti i costi.

Puoi inviarci messaggi, foto e video attraverso WhatsApp, al numero 3475844579


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Terremoto centro Italia: scossa di M 3.0 nel distretto di Perugia, i dati INGV
  • Terremoto Centro Italia: lieve scossa a Nord di Ascoli Piceno
  • Terremoto potenza: debole scossa tra Latronico e Castelsaraceno, dati INGV
  • Modello americano: standard altalenanti di variabilità tardo invernale ed inizio primaverile
  • TEMPORALI al NORD nel mese di MARZO? Perchè no! Guardate cosa possono combinare…
  • COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti