Previsioni meteo 25 Gennaio 2013 Italia: il bollettino della Protezione Civile

Previsioni meteo 25 Gennaio 2013 per l’Italia: Bollettino di vigilanza e previsioni del tempo a cura della Protezione Civile.

Il bollettino e le previsioni del tempo per l’Italia sono a cura e di proprietà della Protezione Civile. Per informazioni e maggiori aggiornamenti si rimanda al sito principale

Precipitazioni:
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori settentrionali della Sicilia e sulla Calabria meridionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto di Sicilia e Calabria, su Puglia meridionale, Basilicata ionica e tirrenica, Puglia garganica e settori adriatici di Abruzzo e Molise con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio sul resto del sud e di Abruzzo e Molise, su Sardegna occidentale e settentrionale e sulle Marche con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Nevicate:
– al di sopra dei 300-500 m su Marche, Abruzzo, Molise, settori più orientali di Umbria e Lazio, con apporti al suolo da deboli a localmente moderati; temporaneamente a quote più basse su Marche ed Abruzzo.
– al di sopra dei 500-700 m sull’Appennino campano e lucano settentrionale e sulla Puglia settentrionale, con apporti al suolo deboli;
– al di sopra degli 800-1000 m sul resto dell’Appennino meridionale e sui rilievi della Sicilia, con apporti al suolo deboli.

Previsioni meteo 25 Gennaio 2013 Italia: il bollettino della Protezione Civile

Previsioni meteo 25 Gennaio 2013 Italia: il bollettino della Protezione Civile. Fonte: www.protezionecivile.gov.it

Visibilità: ridotta nelle precipitazioni più intense.
Temperature: senza variazioni di rilievo.
Venti: forti settentrionali sull’alto versante adriatico, Toscana, Marche, Umbria, Alto Lazio, Sardegna e Sicilia con rinforzi di burrasca sulle due isole maggiori e sulla Toscana. Tendenti a forti settentrionali sulle regioni del medio Adriatico e sul resto del sud.
Mari: agitati il Mare ed il Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia, il Tirreno meridionale e lo Ionio; molto mossi i restanti mari.


Articolo a cura di Emiliano Sassolini

Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Violento terremoto colpisce l’Indonesia: “numero imprecisato di morti”
  • Ultim’ora: violenta scossa di terremoto registrata in Indonesia, sulla terraferma
  • Meteo lungo termine : settimana di Natale con l’aria fredda da est? Arriva la neve?
  • Ultimissime della sera: uno sguardo alle ultime novità messe in luce dal modello europeo
    Uno sguardo al periodo post natalizio; ecco quali strade potrebbe percorrere l’atmosfera

    COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti