Taxi inglesi ora diventano cinesi

Taxi inglesi acquistati da un’azienda automobilistica cinese. Una svolta per un simbolo storico di Londra.

Taxi inglesi ora diventano cinesi / I taxi inglesi, tipici della città di Londra, con carrozzeria verniciata di nero, sono diventano cinesi, per merito della casa automobilistica Geely. I famosi “Black cab” sono stati acquistati, per 11,4 milioni di sterline, dall’azienda automobilistica Cinese, che ha rilevato sia impianti che attività della «Manganese Bronze Holding» che produce, con il marchio LTI, i cosiddetti scarafaggi neri a quattro ruote che nella capitale londinese, sono diffusissimi, e per tanto son divenuti un simbolo storico.

L’accordo, che permetterà di garantire la produzione di uno dei veicoli più caratteristici del Regno Unito, è stato concordato con l’advisor PricewaterhouseCoopers, spiega una nota di Zhejiang Geely Holding Group. L’accordo comprende anche la quota del 48% di MBH nella joint venture costituita nel 2009 con Geely per la produzione di veicoli a Shanghai. La priorità di Geely sarà quella di far ripartire la produzione, la vendita e assistenza dei veicoli nuovi e già prodotti, prima che l’azienda finisse in amministrazione controllata.

Taxi inglesi ora diventano cinesi

Taxi inglesi ora diventano cinesi

Dal momento che attualmente questi mezzi di trasporto consumano e inquinano molto di piu’ rispetto agli standard moderni e quindi aggravano la situazione inquinamento nella capitale inglese, si spera che con il passaggio aziendale si possa intervenire in questo senso e compiere dei miglioramenti soprattutto per quanto concerne il secondo aspetto, quello delle emissioni inquinanti in atmosfera. 


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Maltempo fra Piemonte e Lombardia: disagi a Bagnaria, strade chiuse

Meteo Protezione Civile: ancora maltempo nella giornata di domani

Meteo : enorme perturbazione artica sta avvolgendo l’Europa. L’Italia sotto la morsa del maltempo

METEO LUNGO TERMINE: ecco cosa ci riserverà il futuro
Temperature e precipitazioni: l’andamento nei prossimi 10 giorni settore per settore

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti