Clima: il buco dell’ozono sta modificando la circolazione oceanica

Clima:  Il buco dell’ozono sta modificando la circolazione delle acque nell’oceano, tale da avere un impatto considerevole sul clima.

Clima/ Nella rivista Science pubblicata questa settimana, Darryn W. Waugh  e il suo team spiegano che le acque intermedie subtropicali sono diventate più ”giovani” rispetto alle acque circumpolari. “Questo è importante”, afferma Waugh, “ perché l’oceano meridionale gioca un ruolo importante nell’assorbimento del calore e dell’anidride carbonica, qualunque cambiamento nella circolazione oceanica può ripercuotersi sul clima globale”. Il team di Waugh ha utilizzato dati sulla concentrazione di clorofluorocarburi-12 nell’oceano meridionale, dai primi anni novanta fino alla metà del 2000. Dai dati di clorofluorocarburi, gli scienziati sono in grado di capire quali sono le masse d’acqua che sono state in superficie di recente ( acque giovani): poiché l concentrazioni dei CFC negli oceani e nell’atmosfera sono aumentati di pari passo, allora le masse d’acqua in profondità che presentano un elevata concentrazione di CFC, sono state a contatto con l’atmosfera poco tempo prima. A questo bisogna aggiungere l’intensificazione dei venti occidentali, che trovano la loro primaria causa nel buco dell’ozono. Ciò suggerisce che il buco dell’ozono è la causa principale del cambiamento della circolazione delle acque nell’oceano meridionale.

Clima : Buco dell'ozono sull'oceano meridionale.(Fonte:sdamy.com)

Clima : Buco dell’ozono sull’oceano meridionale.(Fonte:sdamy.com)

 

Potrebbe interessarti: Acidità nell’atmosfera, quali sono le cause?

Potrebbe interessarti: Ambiente e clima: intervista a Giorgio Budillon

 

Articolo a cura di Alberto Spedicato

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti