E’ allarme ASMA IN ITALIA e nei paesi ad alto sviluppo

E’ allarme ASMA IN ITALIA, ecco l’ultimo bollettino degli organi competenti /Brutte notizie sulla situazione asma e malattie respiratorie in Italia. Secondo le ultime stime e i bollettini diffusi dall’Organizzazione mondiale della Sanità ed il Ministero della Salute Italiano, muoiono circa 500 persone all’anno in Italia a causa dell’asma, e si registra un 7% nei paesi in via di sviluppo. Stiamo parlando di una malattia di fatti pericolosa, se non curata adeguatamente. Il problema per i medici  è proprio quello: la scarsa propensione alla cura e soprattutto all’utilizzo degli inalatori e degli spray specifici proprio per la cura di malattie come asma o bronchite cronica, che vengono generalmente usati poco e male. 

E’ quanto emerge dai dati di un’indagine Doxa condotta su un campione di circa 2000 italiani.  Questa è sicuramente la causa principale per i medici della diffusione e della cronicizzazione di asma e patologie simili fermo restando che è molto probabile il fattore “aria che respiriamo“, sempre piu’ inquinata e nociva per la nostra respirazione. «Pillole e iniezioni sono percepite come cure più efficaci rispetto alla terapia per via inalatoria – spiega Giorgio Walter Canonica, direttore della Clinica di Malattie dell’apparato respiratorio dell’Università di Genova e presidente eletto di Interasthma – Global Asthma Association -. Per di più, sentirsi prescrivere un farmaco considerato blando spinge i pazienti a credere che anche la malattia di cui soffrono sia, tutto sommato, di poco conto. Così, nel giro di un anno la maggioranza non si cura più» Spesso anche se il medico illustra al paziente come usare un inalatore, quest’ultimo in molti casi non riesce ad erogare correttamente la terapia.

Dalle analisi degli organi competenti, inoltre,emerge che la La BPCO (bronco pneumopatia cronico ostruttiva)  provoca ogni anno nel mondo 3 milioni e 280 mila morti e in futuro si calcola che possa divenire addirittura la terza causa di morte nel mondo. Anche i dati italiani sono assai preoccupanti: la BPCO colpisce tra l’8 e il 12% della popolazione adulta. I fumatori sono i soggetti piu’ a rischio.

E' allarme ASMA IN ITALIA

E’ allarme ASMA IN ITALIA


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


IRAN | Nuova forte scossa di terremoto vicino a molti centri abitati – dati USGS

Terremoto Sicilia : scossa moderata nel messinese ben avvertita – dati INGV

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Mercoledì 13 Dicembre

Ultimissime: rinforzo anticiclonico, ma l’Italia ancora coinvolta da fredde correnti settentrionali
Un po’ di alta pressione all’inizio della terza decade ma non per tutti

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti