Entro il 2020 L’ARTICO SCOMPARIRà, ecco l’Arctic amplification

Entro il 2020 l’artico scomparirà: non si tratta di una minaccia poco concreta, bensì dell’ultimo rapporto che emerge dagli studi dei migliori scienziati del mondo, che hanno analizzato il trend dell’ultimo periodo e valutato che proprio a ridosso della fine del decennio in corso, potremmo perdere praticamente tutti i ghiacciai presenti nell’area dell’Artico (emisfero boreale). Dunque, notizia davvero pessima, che conferma ancora una volta il trend assolutamente negativo instauratori ormai da diversi anni per quanto concerne quantità e qualità dei ghiacciai del nostro pianeta.

Di fatti, secondo i dati scaturiti dalla rilevazioni del Satellite CryoSat dell’Esa (Agenzia spaziale europea), è stata stimata una riduzione non soltanto dell’estensione dei ghiacci, ma anche una perdita di volume nettamente superiore rispetto alle ultime osservazioni ed analisi. Dal 2008 è stato calcolato che l’Artico abbia perso un volume pari a circa 4.300 chilometri cubi di ghiaccio nel periodo autunnale e 1.500 chilometri cubi durante l’inverno. L’italiano Tommaso Parrinello, presente all’interno del programma Esa,  si pronuncia così: «Grave è il fatto che questa perdita riguardi il ghiaccio antico ed è più alta del 60% rispetto alle stime in precedenza desunte con il programma Piomas; questo vuol dire che la causa sia l’aumento della temperatura e le aree più coinvolte risultano la Groenlandia, l’arcipelago canadese e il nord-est delle Svalbard. In particolare, «le cifre dicono che negli ultimi 50 anni la temperatura qui è salita di 2,4 gradi centigradi, cioè 1,8 gradi in più rispetto alle latitudini medie».

Ci troviamo, per gli esperti, di fronte al fenomeno dell’ “Arctic amplification“: vale a dire un effetto di amplificazione del problema, con i ghiacci che perdono durante la stagione estiva circa il 13% del volume totale, ed il 4% durante la stagione invernale. Di contro non si registrano le necessarie precipitazioni che sarebbero in grado di ri-alimentare costantemente i ghiacciai, causando quindi un disquilibrio, che sappiamo bene quanto influenzi poi ecosistemi ed equilibrio climatico. Dunque, dalle ultime analisi, ecco la sentenza: i ghiacci artici possano potenzialmente sciogliersi nella loro totalità entro il 2020 (considerando cioè il trend attuale e numerosi altri aspetti). 

Entro il 2020 addio ai ghiacciai dell'Artico?

Entro il 2020 addio ai ghiacciai dell’Artico?


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Violento terremoto colpisce l’Indonesia: “numero imprecisato di morti”

Ultim’ora: violenta scossa di terremoto registrata in Indonesia, sulla terraferma

Meteo lungo termine : settimana di Natale con l’aria fredda da est? Arriva la neve?

Ultimissime della sera: uno sguardo alle ultime novità messe in luce dal modello europeo
Uno sguardo al periodo post natalizio; ecco quali strade potrebbe percorrere l’atmosfera

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti