Il ghiaccio marino, come si forma?

Il ghiaccio marino, come si forma?- Il ghiaccio marino copre circa il 90% dell’Artide. Scopriamo insieme le sue caratteristiche.

Il ghiaccio marino/ Il ghiaccio che si forma per congelamento di acqua di mare è chiamato ghiaccio marino. L’acqua congela a 0°C, ma soltanto se è pura H2O. Se altre sostanze sono dissolte all’interno dell’acqua, allora la temperatura di congelamento è più bassa. La salinità media dell’acqua di mare è di 35 g/Kg e congela ad una temperatura di circa -1.91°C. Quando la temperatura raggiunge il punto di congelamento dell’acqua di mare, si formano innanzitutto i cristalli di ghiaccio. Questi ultimi sono costituiti da acqua pura, poiché il sale disciolto non resta intrappolato nel ghiaccio ma tende a precipitare verso il basso. Questo processo aumenta la salinità (e quindi la densità) delle acque circostanti ed è il meccanismo principale attraverso cui si formano le acque dense del pianeta. Se la temperatura continua a rimanere sotto il punto di congelamento, i cristalli di ghiaccio continueranno a formarsi fino a coprire una vasta area della superficie. Questo strato di ghiaccio è conosciuto come frazil ice, si forma in condizioni di mare in quiete e raggiunge uno spessore di circa 5 cm. Se il processo continua, il ghiaccio aumenta il suo spessore. In condizioni di mare agitato, questo processo porta alla formazione del pancake ice, caratterizzato da una forma rotondeggiante, a causa della continua collisione con i ghiacci in formazione. A causa della collisione, acqua salata rimane intrappolata all’interno del ghiaccio, cosi il pancake risulta essere più “salato”. La quantità di sale che rimane intrappolata dipende soprattutto dalla temperatura dell’aria, basti pensare che a -16°C la salinità del ghiaccio è 1/5 di quella dell’acqua di mare.

Il Ghiaccio marino: il pancake (Fonte: icestories.exploratorium.edu)

Il Ghiaccio marino: il pancake (Fonte: icestories.exploratorium.edu)

Con il passare del tempo, i blocchi di ghiaccio si uniscono per coprire l’intera superficie del mare, formando uno strato di ghiaccio che prende il nome di young ice, caratterizzato da un colore grigio bianco. Gli stati successivi di sviluppo del ghiaccio di mare sono il first year ice ed, eventualmente, old ice. Questi ultimi sono più secchi dei precedenti perché, con il passare del tempo i sali disciolti tendono a precipitare verso gli strati inferiori.

Potrebbe interessarti: Le acque dense del pianeta: cosa sono?
Potrebbe interessarti: Le idrometeore: il chicco di grandine

Articolo a cura di Alberto Spedicato

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti