La riduzione del ghiaccio artico e il bilancio dei gas serra

Riduzione del ghiaccio artico –  Significativo cambiamento in atto del bilancio dei gas serra nell’atmosfera?

Riduzione del ghiaccio artico/ La riduzione del ghiaccio marino ha un notevole impatto sui gas serra, sia in termini di assorbimento che in termini di rilascio. È quanto è emerso da uno studio condotto da alcuni ricercatori dell’università di Lund, in Svezia. I ricercatori hanno studiato l’anidride carbonica sia nella tundra che nell’oceano artico. Piante e oceani, spiega uno dei ricercatori, assorbono metà dell’anidride carbonica che l’uomo rilascia nell’atmosfera attraverso l’utilizzo dei combustibili fossili. Normalmente il ghiaccio marino riflette la radiazione solare verso lo spazio, ma quando la copertura del ghiaccio marino si riduce, si riduce anche l’ammontare della radiazione riflessa. Cosi una maggior porzione energia solare viene assorbita dagli oceani e ciò riscalderà ulteriormente le acque dell’artico, innalzando la temperatura del mare.

La riduzione del ghiaccio artico (Fonte:ilsole24ore)

La riduzione del ghiaccio artico (Fonte:ilsole24ore)

Ma se da un lato l’aumento della temperatura fa crescere le piante più vigorosamente e quindi verrà assorbita più anidride carbonica, dall’altro il suolo emetterebbe più anidride carbonica e più metano e questo ha un impatto negativo sul clima. Quanto influenza quindi la riduzione della copertura del ghiaccio in Artide sul clima? Non c’è ancora una risposta ben definita, poiché si sa ancora poco su come il ritiro dei ghiacci possa influenzare il bilancio dei gas serra nel mare.

Potrebbe interessarti: Il ghiaccio marino, come si forma?
Potrebbe interessarti: Clima, Global Warming e circolazione atmosferica, intervista al Prof Claudio Cassardo
Aggiornamenti anche su
 Facebook.

Articolo a cura di Alberto Spedicato

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti