BOOM di partite Iva: i giovani si mettono in proprio

BOOM di partite Iva, gli italiani, soprattutto i giovani, si mettono in proprio

BOOM di partite Iva / E’ un vero e proprio boom quello che interessa il fenomeno del “mettersi in proprio”. Nel corso dell’anno appena conclusosi infatti, è stato registrato un significativo aumento delle “partite iva“, sia a livello personale che a livello di società. Secondo le ultime stime e i dati del Ministero dell’Economia e Finanze, nel 2012 ne sono state aperte 549.000 (tasso del 2,2% rispetto all’anno precedente, il 2011), e il 38,5% del totale, pari a 211.500 (+8,1%), sono ascrivibili a giovani con meno di 35 anni.

Dunque, un chiaro segnale che molti giovani tentano la strada, rischiosa ma anche coraggiosa, dell’attività in proprio. L’incremento maggiore, proprio tra le persone al di sotto dei 35 anni, è stato stimato nel Mezzoggiorno (37,8% del totale).

Il segretario della Cgia di Mestre, Giuseppe Bortolussi, interpreta così questi risultati: “L’aumento del numero delle partite Iva in capo ai giovani lascia presagire, nonostante le misure restrittive introdotte dalla riforma del ministro Fornero, che questi nuovi autonomi lavorano prevalentemente per un solo committente. Visto che questo boom di nuove iscrizioni ha interessato in particolar modo gli agenti di commercio/intermediari presenti nel settore del commercio all’ingrosso, le libere professioni e l’edilizia riteniamo che la nostra chiave di lettura non si discosti moltissimo dalla realtà”. Per quanto concerne i settori piu’ interessati dal boom, vi sono il commercio all’ingrosso e al dettaglio, le attività professionali ed anche le costruzioni.

BOOM di partite Iva

BOOM di partite Iva nell’anno 2012, i dati del Ministero Economia e Finanze


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 10 Dicembre 2017 (ultimi terremoti, orario)

Neve al nord : nevica su molte regioni, imbiancata Milano. Massima attenzione al gelicidio

Allerta meteo in Toscana: domani alto rischio nubifragi, scuole chiuse in molte città

MODELLO EUROPEO: ancora occasioni di MALTEMPO in vista per l’Italia, in sintesi le ultime novità
News della domenica: instabile almeno sino al 20 del mese, poi…

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti