CANCRO SCONFITTO in 5 giorni: ora è realtà

CANCRO SCONFITTO in 5 giorni, è realtà / E’ stata sperimentata con grande successo e soddisfazione “tutta italiana” la nuova macchina in grado di sconfiggere e curare i tumori alla prostata in cinque sedute. Il cancro alla prostata, patologia particolarmente diffusa in età avanzata, si puo’ ora debellare in 5 giorni, agevolando anche una ripresa piu’ immediata del paziente ed un suo ritorno alla normalità. Ciò è permesso grazie ad una radioterapia mirata basata su un macchinario ad alta tecnologia. Il nuovo centro ARC di Radioterapia Avanzata dello IEO, di Pavia, inaugurato nel Gennaio 2012, ha permesso di perfezionare la nuova terapia e applicarla ai primi casi. Adesso essa verrà rivolta ad almeno 5000 persone all’anno.

Ma come funziona la terapia? L’innovativo strumento è un anello gigante di circa 110 metri di circonferenza, in cui Protoni e ioni carbonio «corrono», si accelerano, e generano un bisturi invisibile diretto verso il corpo del paziente, che è in grado di tagliare il Dna delle cellule tumorali, uccidendole. Stando alle previsioni e sulla base delle sperimentazioni già compiute si avrà la possibilità di tenere il tumore sotto controllo nel 75 % dei casi, contro il 40-50 % garantito in genere con le altre cure attuali. 

CANCRO SCONFITTO in 5 giorni

CANCRO SCONFITTO in 5 giorni, le parole di Umberto Veronesi

Le parole di Umberto Veronesi / Inoltre, la collaborazione e la sinergia con il CNAO (Centro Nazionale di Adroterapia Oncologia) di Pavia, permetterà presto l’uso di ioni carbonio con uno schema terapeutico specifico per il tumore della prostata. Ecco le parole del Direttore scientifico e medico di fama internazionale Umberto Veronesi: “Il tumore della prostata sarà presto una malattia curabile nella maggioranza dei casi con un’ottima qualità della vita per gli uomini affetti. Grazie a una diagnosi precoce efficace e a trattamenti brevi e oncologicamente radicali come la radioterapia robotica in cinque giorni, terapia che ci ha visto primi in Italia e tra i primi in Europa, possiamo garantire un rapido recupero e il ritorno alla vita personale, familiare e lavorativa con minimi effetti collaterali”.


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Rischio alluvioni al nord : nubifragi in atto e neve in rapida fusione – massima allerta

Maltempo: a Trieste grosso muro crolla su quattro auto [FOTO]

Maltempo fra Piemonte e Lombardia: disagi a Bagnaria, strade chiuse

NEWS DELLA SERA: confermato il rinforzo dell’alta pressione in terza decade, ma prima…
MALTEMPO: cosa sta succedendo in queste ore? Quale sarà l’evoluzione a breve termine?

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti