ECCEZIONALE SCOPERTA: neo-continente sul fondo dell’Oceano Indiano

ECCEZIONALE SCOPERTA: NEO-CONTINENTE nei fondali dell’Oceano Indiano / E’ stato chiamato Mauritia il “neo-continente” scoperto nei fondali dell’Oceano Indiano, nell’area delle Isole Reunion – Mauritius, da cui appunto, il nome della “terra ritrovata”. Il merito dell’eccezionale scoperta è da attribuire ad un team di ricercatori di fama internazionale, coordinato dallo scienziato norvegese Trond Torsvik, dell’istituto universitario di Oslo.

Si tratta in pratica di un micro-continente nascosto sotto enormi masse di lava ed e’, secondo il parere degli esperti, un frammento staccatosi dalle placche continentali di Madagascar e India quando queste si sono separate, 60 milioni di anni fa. Gli studiosi hanno svolto una indagine basata su di una mappatura della gravita’, sull’analisi delle rocce e sui movimenti delle placche, arrivando così a concludere che molti punti nel profondo dell’Oceano indiano nascondono i resti di una massa di terra preistorica, chiamata appunto Mauritia. Dunque, a tale scoperta potrebbero seguirne altre dello stesso genere. 

ECCEZIONALE SCOPERTA di un NEO-CONTINENTE,

ECCEZIONALE SCOPERTA di un NEO-CONTINENTE,


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Alluvione in Emilia: strage nel modenese, morti un centinaio di animali

Esplosione a impianto gas Baumgarten in Austria: feriti e un morto. Interrotte forniture Italia.

Sicilia : debole scossa di terremoto tra Sant’Agata di Militello, Capo d’Orlando, Torrenova – dati INGV

INSTABILITA’: le news sulla nuova fase di maltempo attesa dalla seconda metà del mese
Un GELICIDIO ‘mozzafiato’

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti