Polo Nord: nuove rotte nel mar Artico

Polo Nord – Nuove rotte per raggiungere il Polo Nord nei prossimi anni a causa dello scioglimento dei ghiacci.

Polo Nord/ Raggiungere il Polo Nord senza alcuna difficoltà potrebbe diventare un sogno che si avvera per molti naviganti. Per secoli il mar Artico è stato l’obiettivo di molti esploratori poiché rappresenta, attraverso lo Stretto di Bering, una porta d’ingresso tra oceano Atlantico e oceano Pacifico e consente l’accesso all’Asia, America ed Europa. Fino a poco tempo fa il ghiaccio bloccava l’accesso allo Stretto di Bering, ma negli ultimi due anni ha incominciato a sciogliersi. Secondo alcuni ricercatori dell’Università della California di Los Angeles, se la temperatura media globale continuerà ad aumentare, già dalla metà del secolo in corso il Polo Nord potrà essere raggiunto anche dalle navi “normali” senza l’aiuto delle navi rompighiaccio che tracciano il percorso da seguire, come accade oggi. Si stima che la rotta diretta verso il Polo Nord sarà del 20% più corta rispetto a quella di oggi. Anche il leggendario e notoriamente insidioso Passaggio a Nord Ovest, che percorre la costa del Canada e consente rotte dirette dall’Asia verso il Canada orientale e gli Stati Uniti orientali, si ipotizza diventerà più accessibile. Se il possibile sviluppo di nuove rotte potrebbe essere preoccupante dal punto di vista ambientale, risulterà essere entusiasmante da un punto di vista economico, poiché permetterebbe il risparmio di migliaia di chilometri nel trasporto di merci tra i porti di Atlantico e Pacifico.

Polo Nord: nuove rotte per raggiungere il mar Artico-Lo sciogliemto del ghiaccio potrebbe aprire nuove rotte per raggiungere più facilmente il Polo Nord(Fonte:meteoweb.eu)

Polo Nord: nuove rotte per raggiungere il mar Artico-Lo sciogliemto del ghiaccio potrebbe aprire nuove rotte per raggiungere più facilmente il Polo Nord (Fonte:meteoweb.eu)

Potrebbe interessarti: Riduzione del ghiaccio artico e il bilancio dei gas serra

Potrebbe interessarti: Ossido di iodio: gas responsabile della riduzione dell’ozono

Sono disponibili le previsioni meteo e le WEBCAM della tua località/zona cercandola nell’apposito riquadro in HomePage.

Aggiornamenti anche su Facebook.

Articolo a cura di Alberto Spedicato

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti