ALLARME SUPER BATTERI: un “rischio per l’intera comunità”

ALLARME SUPER BATTERI / <<La resistenza agli antibiotici rappresenta un rischio catastrofico per l’intera umanità>>. Queste le eloquenti e prestigiose parole della consulente governativa della sanità pubblica del Regno Unito Dame Sally Davies, che ha affermato alla Bbc: “Nei prossimi 10 o 20 anni alcune infezioni potrebbero non essere più curabili. Questa è una bomba a orologeria che le nazioni dovrebbero inserire nell’elenco delle più grandi minacce all’umanità”.
La situazione attuale e recente in materia di antibiotici e reazione dell’organismo agli stessi, fa emergere infatti una tendenza dei virus e di quelle infezioni anche relativamente “comuni” a divenire sempre piu’ aggressive e resistenti agli antibiotici. Secondo numerosi scienziati e dottori, operazioni al momento definite semplici potrebbero risultare in futuro complesse ed anche fatali. Dunque un paradossale passo indietro anzichè in avanti, che potrebbe concretizzarsi anche per via della mancanza di “ricambio” di antibiotici. I medici sentenziano infatti: “Non abbiamo nuove classi di antibiotici dalla fine degli anni ’80 e come singoli farmaci ce ne sono pochissimi allo studio delle case farmaceutiche. Questo perché per gli antibiotici non c’è lo stesso mercato che esiste per i farmaci che curano la pressione alta o il diabete”.

Problema fondamentale poi il ricorso eccessivo agli antibiotici, che sta favorendo la nascita di super batteri. Tra le precauzioni che si possono adottare bisognerebbe, intanto, limitare l’uso di questi farmaci ai casi di reale necessità.
Allarme super batteri: le parole degli esperti

Allarme super batteri: le parole degli esperti


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Rischio alluvioni al nord : nubifragi in atto e neve in rapida fusione – massima allerta

Maltempo: a Trieste grosso muro crolla su quattro auto [FOTO]

Maltempo fra Piemonte e Lombardia: disagi a Bagnaria, strade chiuse

NEWS DELLA SERA: confermato il rinforzo dell’alta pressione in terza decade, ma prima…
MALTEMPO: cosa sta succedendo in queste ore? Quale sarà l’evoluzione a breve termine?

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti