CITES: tutela per alberi e squali, ma NULLA CONTRO L’AVORIO

CITES, ULTIME NOTIZIE / In seguito alla Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (Cites), che ha chiuso i battenti nella giornata del 14 Marzo, si può affermare che sono stati compiuti dei grandi passi in avanti per quanto concerne la tutela degli alberi (in particolare quelli di legno pregiato) e di animali come gli squali, anche grazie ad una pianificazione di una piu’ ampia e maggiore regolamentazione del commercio internazionale. 

Tuttavia fa discutere la notizia che non vi saranno sanzioni contro i paesi che non combattono il commercio d’avorio. Questa la decisione presa ufficialmente, anche se i governi hanno chiesto a Cina, Kenya, Malaysia, Filippine, Thailandia, Uganda, Tanzania e Vietnam – i paesi che destano maggiori preoccupazione riguardo al commercio illegale di avorio – di presentare dei piani entro due mesi per affrontare il problema  e fare progressi prima della prossima riunione della Cites prevista per l’estate del 2014. La mancanza di provvedimenti concreti ha mandato su tutte le furie gli ambientalisti.

Massimiliano Rocco, il responsabile Specie e Traffic di WWF Italia, ha dichiarato: “Siamo estremamente delusi dalla mancanza di decisioni e azioni urgenti e puntuali decise da parte dei governi per accelerare il processo di sanzioni contro quegli Stati che da anni non sono riusciti ad agire con fermezza per ridurre il commercio illegale di avorio nel proprio Paese.”

CITES

CITES: passi in avanti per tutela alberi e animali come gli squali, ma nulla di concreto nella lotta contro commercio avorio


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Nubifragi in Sardegna : violenta grandinata si abbatte su Tempio Pausania [VIDEO]

Violento maltempo in Sardegna: impressionanti allagamenti a Cagliari [VIDEO]

Allerta Protezione Civile: la settimana si apre con forti piogge e temporali

Correnti fresche da nord-est sull’Italia: alcune regioni coinvolte da tempo instabile
Modello europeo: ancora diversi giorni di tempo instabile ma verso fine mese…

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia:

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti