IL CAFFè PER PREVENIRE L’ICTUS : Ecco lo studio condotto in Giappone

IL CAFFè PER PREVENIRE L’ICTUS/ Importante ricerca condotta in Giappone su Caffè e Tè verde. Possono prevenire l’Ictus? Lo studio è durato oltre 10 anni nel Centro nazionale giapponese dedicato alle patologie cardiovascolari e cerebrali. Chiaro, dai risultati ottenuti, come il caffè e il tè verde possano essere realmente utili contro patologie gravi come l’ictus. Le due sostanze in questione, molto diffuse fra gli italiani, possono provocare un calo del 20-30 % del rischio di ictus.

Lo studio è stato condotto su un campione di oltre 83 mila individui. Gli esperti hanno seguito i soggetti per 13 anni dividendoli in gruppi in base al loro consumo di tè verde o caffè.  Ne è emerso che una tazza di caffè al giorno riduce il rischio ictus di circa il 20% e di ictus emorragico di oltre il 30%. Lo stesso fattore di riduzione si ha consumando tre tazze di tè verde al giorno, che avrebbero dunque l’effetto di un caffè al giorno.

Il meccanismo protettivo del tè verde, ricordano, è ancora da chiarire ma probabilmente dipende da un possibile effetto antinfiammatorio, antiossidante e anti-trombogenico delle catechine. Quanto al caffè, alcune sostanze chimiche in esso contenute (fra cui l’acido clorogenico) ridurrebbero il rischio di stroke e di diabete di tipo 2. Gli scienziati concludono rilevando la necessità di ulteriori ricerche che facciano luce su come le interazioni tra caffè e tè verde riescano a costruire uno scudo anti-ictus.

IL CAFFè PER PREVENIRE L'ICTUS

IL CAFFè PER PREVENIRE L’ICTUS : Ecco lo studio condotto in Giappone

 


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Violento terremoto colpisce l’Indonesia: “numero imprecisato di morti”

Ultim’ora: violenta scossa di terremoto registrata in Indonesia, sulla terraferma

Meteo lungo termine : settimana di Natale con l’aria fredda da est? Arriva la neve?

Ultimissime della sera: uno sguardo alle ultime novità messe in luce dal modello europeo
Uno sguardo al periodo post natalizio; ecco quali strade potrebbe percorrere l’atmosfera

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti