FOTOGRAFATO il dolore per la prima volta

Fotografato il dolore / Per la prima volta in assoluto, un approfondito studio ha portato a “fotografare” il dolore, ovvero a a misurare, in altri termini, l’effetto del dolore sul cervello, che ne riceve una “firma inconfondibile”. Lo studio è stato coordinato da un team di ricercatori dell’Università del Colorado, negli Stati Uniti d’America, ed è stato apprezzato e ben risconosciuto a tal punto da essere illustrato sulla nota rivista New England Journal of Medicine.

Gli scienziati hanno sottoposto 114 volontari a diverse risonanze magnetiche al cervello mentre il loro braccio veniva scaldato a diverse temperature utilizzando una piastra controllata da un software. In un primo momento, i dati relativi a 20 dei partecipanti sono stati utilizzati per identificare la firma del dolore nel cervello e analizzare la variazione dell’intensità del dolore stesso in relazione al calore emesso dalla piastra. L’affidabilità della firma così identificata è stata verificata dimostrando che la sua intensità è in grado di predire la risposta al dolore negli altri volontari. Basandosi solo sull’intensità della firma cerebrale i ricercatori sono riusciti a distinguere gli stimoli dolorosi da quelli non dolorosi con un’accuratezza del 93%. Inoltre, gli scienziati  sono stati in grado di riconoscere gli stimoli più dolorosi e quelli più sopportabili.

La scoperta e l’intero studio aprono le porte a nuove metodiche in grado di aiutare i medici a monitorare i sintomi dei pazienti sottoposti a terapie, e a trovare anche nuovi farmaci adatti e specifici contro varie forme di dolore. 

Fotografato il dolore per la prima volta

“Fotografato” il dolore per la prima volta


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, nuovi temporali attesi al Sud

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 25 Giugno 2018 (ultimi terremoti, orario)

Previsioni Meteo : persistono le correnti fresche in settimana. Ancora temporali e venti forti?

MODELLO EUROPEO: dall’instabilità nord-orientale all’anticiclone africano
PREVISIONI METEO: qualche giorno in compagnia dei venti da nord-est, poi l’anticiclone?

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia:

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti