Clima: il nerofumo fluisce dal suolo verso l’oceano

Clima: il nerofumo fluisce dal suolo verso l’oceano- Secondo recenti studi, il nerofumo non rimane intrappolato nel suolo. Una buona parte, infatti, si discioglie e raggiunge l’oceano.

Clima: il nerofumo/Una piccola percentuale di nerofumo ( dall’inglese  “black carbon”), creata durante la combustione, rimane nel suolo. Il seppellimento del nerofumo nel terreno, al fine di frenare il cambiamento climatico, non creerà una riserva permanente dello stesso. Al contrario, secondo recenti ricerche, una parte del nerofumo si scioglie ed arriva nei fiumi e da qui poi viene trasportato verso l’oceano. La combustione di materia organica crea dai 40 milioni ai 250 milioni di tonnellate di nerofumo ogni anno. Esso si forma con la combustione incompleta del materiale organico , per esempio durante gli incendi boschivi. Detto ciò, il black carbon può rimanere nel terreno anche per milioni di anni. Tuttavia, recenti pubblicazioni mostrano che una notevole percentuale del carbonio nero si dissolve nel suolo e raggiunge la rete idrica. Dal campionamento di acqua, effettuato nei fiumi di tutto il mondo, i ricercatori hanno stimato che l’ammontare annuale del nerofumo che scorre dai fiumi verso il pari è pari a 27 milioni circa di tonnellate all’anno. Ciò vuol dire che l’acqua può contenere fino al 40% del nerofumo che si crea ogni anno.

Potrebbe interessarti: Clima: la vegetazione nel mondo cambia

Potrebbe interessarti: Innalzamento del livello del mare: gli studi mostrano come rallentarlo

Sono disponibili le previsioni meteo e le WEBCAM della tua località/zona cercandola nell’apposito riquadro in HomePage.

Aggiornamenti anche su Facebook.

 

Articolo a cura di Alberto Spedicato

 

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti