VENETO: allerta maltempo, pericolo esondazione fiumi, Bacchiglione sorvegliato speciale

Veneto: forte maltempo in atto e previsto. Disagi soprattutto nel vicentino, preoccupa il Bacchiglione.

Veneto: Maltempo intenso, come previsto, sul Nord-Est e la regione veneta, dove fra ore notturne e mattinata si è assistito ad un severo peggioramento. Le precipitazioni, intense e persistenti soprattutto sulle aree centro-settentrionali della regione proseguiranno nel corso della giornata odierna ed almeno fino alla prima parte di domani; a seguire atteso un miglioramento, ma con tutta probabilità temporaneo perchè nel week end nuove piogge e temporali giungeranno sulla regione.

Al momento nel Veronese la situazione è sotto controllo, ma le previsioni – che indicano anche per i prossimi giorni precipitazioni piovose – alzano la preoccupazione. Il punto più critico comunque secondo i tecnici si registra a Vicenza, dove si teme una nuova tracimazione del Bacchiglione. A San Bonifacio (Verona) il ponte della Motta sull’Alpone viene monitorato, mentre a Soave appare tranquilla la situazione del Tramigna, grazie anche ai nuovi canali di scolo.

Il Centro funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha emesso il seguente aggiornamento relativo alla situazione meteo, valido fino alle ore 16 di oggi.
Dalla mezzanotte scorsa le precipitazioni sul Veneto, dapprima deboli e sparse sulle aree occidentali, si sono intensificate a partire dalle 6 di stamani, coinvolgendo la provincia di Padova, il basso vicentino, il basso veronese e l’alto rodigino, con intensità anche superiori a 10 mm di precipitazione l’ora.. Nelle ore seguenti le precipitazioni si sono diffuse su tutte le zone occidentali della regione, intensificandosi sulla provincia di Vicenza. Restano escluse dall’evento le aree dolomitiche e il portogruarese.
I quantitativi cumulati totali da mezzanotte si attestano oltre i 40 mm per basso vicentino (44 mm a Brendola) e pedemontana vicentina (45 mm a Crespadoro e 44 mm a Passo Santa Caterina di Valdagno), mentre nelle restanti zone interessate dall’evento i valori risultano inferiori a 10-15 mm.
Venti di Scirocco.
Al momento si assiste ad una intensificazione ed estensione dei fenomeni anche alle dolomiti meridionali, mentre restano ancora poco interessate zone sud-occidentali e dolomiti settentrionali. Rovesci diffusi anche intensi su zone pianura settentrionale, zone prealpine e fascia pedemontana. Venti moderati/forti in generale di Scirocco. I livelli idrometrici della rete idrografica centro occidentale sono in rapido aumento.
Nelle prossime ore persisterà questa fase di tempo perturbato con rovesci frequenti e diffusi che dovrebbero ulteriormente intensificarsi specie su zone prealpine, pedemontane e pianura centro settentrionale. Su pianura meridionale i fenomeni avranno invece un carattere più sparso ed intermittente. La tendenza dalle ore 13 alle ore 16 di oggi prevede ancora fenomeni diffusi e persistenti sulle zone centro settentrionali con rovesci anche intensi e possibilità di qualche temporale. Sulle zone meridionali fenomeni più discontinui. E’ previsto un ulteriore incremento dei livelli su tutto il territorio regionale.

Veneto: allerta meteo, forte maltempo in atto, nubifragi e piogge intense fino a domani mattina

Veneto: allerta meteo, forte maltempo in atto, nubifragi e piogge intense fino a domani mattina

Nota: parte del contenuto è estratto dal sito www.regione.veneto.it


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Alluvione nel parmense: drammatico il video dei vigili del fuoco su Calorno

Disperso tra neve ex sindaco di Vogogna: era andato a sciare nel Canton Vallese

Maltempo in Toscana: esondato fiume Serchio a Borgo Mozzano (Lucca)

La NEVICATA a Londra del 10 dicembre 2017 (FOTO IMPERDIBILI)

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti