Previsioni Meteo Aeronautica Militare Domenica 2 Giugno 2013

Previsioni Meteo Aeronautica Militare Domenica 2 Giugno 2013

Le previsioni sono a cura e di proprietà dell’Aeronautica Militare, per aggiornamenti e informazioni si rimanda al sito principale.

Previsioni Meteo Nord Italia Aeronautica Militare Domenica 2 Giugno 2013:

– Nuvolosità anche intensa al mattino sulle regioni orientali con
associate precipitazioni deboli ma diffuse, sul Friuli-Venezia
Giulia e settori alpini e prealpini, in attenuazione nel corso del
pomeriggio;
– velature sempre più compatte sulle restanti zone in un contesto
prettamente asciutto.

Previsioni Meteo Centro Italia e Sardegna Aeronautica Militare Domenica 2 Giugno 2013:

– Ampia copertura nuvolosa medio-alta su tutte le regioni in
intensificazione dalla tarda mattinata sul versante tirrenico e
lungo al dorsale appenninica, dove sulle aree di quest’ultima si
potranno avere dei brevi rovesci ed isolati temporali; graduale
miglioramento dalla prima serata a partire dalle aree occidentali.

Previsioni Meteo Sud Italia e Sicilia Aeronautica Militare Domenica 2 Giugno 2013:

– All’inizio cielo molto nuvoloso o coperto su Calabria, Basilicata
tirrenica, Sicilia settentrionale e Puglia adriatica, con
precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, in
veloce attenuazione durante la mattinata;
– nuvolosita’ variabile a tratti intensa sulle restanti zone con
qualche piovasco sui rilievi appenninici, seguita da schiarite
sempre più ampie a partire dal tardo pomeriggio.

Temperature:

– Minime in aumento ovunque ad eccezione di Lazio e Campania dove
rimarranno pressoché stazionarie;
– massime in rialzo, più deciso sulle regioni centrali peninsulari.

Venti:

– Moderati dai quadranti occidentali sulle due isole maggiori;
– deboli settentrionali sulle aree alpine e prealpine;
– deboli occidentali sulle restanti regioni, con rinforzi sulle
coste calabre.

Mari:

– Agitati il Mare ed il Canale di Sardegna con moto ondoso in lenta
attenuazione;
– da molto mosso ad agitato lo Stretto di Sicilia;
– da mossi a molto mossi il Tirreno e lo Jonio meridionali;
– mossi il Tirreno centrale, il basso Adriatico e il Mar Ligure;
– da poco mosso a mosso il Tirreno settentrionale;
– poco mosso i restanti Adriatico e Jonio.

Articolo a cura di Valentina Desimini

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti