Solstizio giugno 2013

SOLSTIZIO GIUGNO 2013: E ‘quel bellissimo periodo dell’anno nuovo nell’emisfero settentrionale, quando il solstizio Giugno è il segnale per festeggiare l’estate.

Questo solstizio segna il giorno più lungo dell’anno. Albe presto. Lunghi giorni. Tramonti in ritardo. Brevi notti. Nel frattempo, a sud dell’equatore, l’inverno è iniziato.

Solstizio giugno 2013

Solstizio giugno 2013. Fonte: earthsky.org

Che cos’è un solstizio?

Le culture antiche sapevano che il percorso del sole attraverso il cielo, la lunghezza della luce del giorno, e la posizione del sorgere del sole e il tramonto tutto si spostava in modo regolare durante tutto l’anno.

Oggi, sappiamo che il solstizio è un evento astronomico, causato dall’ inclinazione della Terra sul suo asse e il suo moto in orbita intorno al sole.

Poiché la Terra non girava attorno verticale. Invece, il nostro mondo è inclinato sul suo asse per 23 gradi, due emisferi: nord e sud, luoghi della Terra per ricevere la luce del sole e il calore più direttamente.

Al solstizio di giugno, la Terra è posizionata nella sua orbita in modo che Polo Nord è pendente più verso il sole. Come si è visto dalla Terra, il sole è allo zenit a mezzogiorno, 23 1/2 gradi a nord dell’equatore, in una linea immaginaria che circonda il mondo conosciuto come il tropico del Cancro.

Tutte le posizioni a nord dell’equatore hanno giorni più di 12 ore al solstizio di giugno. Nel frattempo, tutte le posizioni a sud dell’equatore hanno giornate più corte di 12 ore.

Solstizio giugno 2013

Solstizio giugno 2013. Fonte: earthsky.org

Come mai il caldo intenso arriva a Luglio/Agosto, se Giugno è il giorno più lungo? La gente spesso chiede:

Se il solstizio di giugno porta il giorno più lungo, perché noi sperimentiamo il clima più caldo a fine luglio e agosto?

Questo effetto è chiamato “il ritardo delle stagioni.” E’ la stessa ragione per cui è più caldo a metà pomeriggio che a mezzogiorno. Anche nel mese di giugno, il ghiaccio e la neve ancora ricoprono il terreno in alcuni punti. Il sole deve sciogliere il ghiaccio e riscaldare gli oceani e poi ci sentiamo il caldo estivo più soffocante.

Quindi, attenderemo un altro mese per il clima più caldo. Si vedrà quando le giornate inizieranno già ad accorciarsi nuovamente, mentre la Terra continuerà a muoversi in orbita attorno al sole, così ci avvicineremo a un altro inverno.

E così il ciclo continua.

Fonte: earthsky.org

Articolo a cura di Valentina Desimini

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti