Straordinario: scoperto in Italia un vulcano sottomarino grande 3 volte l’Etna

Vulcano sottomarino / la scoperta: Son ormai quattro gli anni dedicati alle missioni e agli approfondi studi sulla presenza di un vulcano nei pressi dell’area jonica in corrispondenza del catanese. Negli ultimi giorni, gli esperti si sono sbilanciati, a seguito di una svolta decisiva nell’ambito della ricerca e delle esperienze di lavoro, affermando che è praticamente certa la presenza di un VULCANO SOTTOMARINO, di circa 400 km2, situato per l’appunto a largo della costa jonica nel tratto di mare compreso fra Riposto e Aci Castello.

Il vulcano, scoperto dal team di ricercatori del Prof. Giuseppe Patanè, noto professore di Fisica Terrestre e geologo (Ivan Agostino, Santo La Delfa e Riccardo Leonardi), sarebbe, pensate, piu’ esteso dell’Etna (addirittura piu’ del doppio). Inoltre il vulcano ionico mostra un apparato autonomo, nonostante sia situato a poche decine di chilometri dall’apparato etneo.

I risultati dello studio di vanto italiano, pubblicati recentemente sulla rivista scientifica internazionale “Elsevier”, riservano clamorosi sviluppi, a cominciare dalla dimostrazione della teoria secondo cui i grandi terremoti che nel corso dei secoli hanno flagellato l’area jonica della Sicilia sono strettamente correlati all’attività del gigante sommerso. «Le dimensioni dell’edificio vulcanico sommerso sono davvero imponenti» – ha affermato il prof. Patanè – «L’abbiamo sempre avuto lì, sotto il naso, ma nessuno si è mai accorto della sua esistenza. La struttura, in grande, richiama alla mente le linee dell’Etna, con un enorme sprofondamento sul versante orientale che partendo da 500 metri sotto il livello del mare scende giù fino al piano abissale dove si raggiungono i 2500 metri di profondità. Il diametro massimo della Valle del Bove è di 7 chilometri; quello della caldera sommersa è di 20 chilometri: dunque tre volte più grande».

La scoperta nasce per caso, quando gli studiosi hanno visto una carta dei fondali marini della costa jonico-etnea. A balzare subito agli occhi è stata la strana morfologia a “ferro di cavallo” dei fondali marini prospicienti Riposto e Acireale. Fu così che il team decise di approfondire la questione, utilizzando le carte nautiche della Marina Militare e coadiuvati dal Nucleo Sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Catania. Alla fine, l’elaborazione di tutti i dati raccolti non hanno lasciato dubbi: al largo di Riposto e via via più a sud, fino a Capo Mulini c’è un antico vulcano!

La struttura del vulcano sottomarino risale a tempi antecedenti a quelli dell’Etna e al momento al suo interno non sono stati rilevati segni evidenti di attività, tuttavia per gli esperti potrebbe essere realistica la risalita di fluidi caldi.

Straordinario: scoperto in Italia un vulcano sottomarino grande 3 volte l'Etna

Straordinario: scoperto in Italia un vulcano sottomarino grande 3 volte l’Etna

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 10 Dicembre 2017 (ultimi terremoti, orario)

Neve al nord : nevica su molte regioni, imbiancata Milano. Massima attenzione al gelicidio

Allerta meteo in Toscana: domani alto rischio nubifragi, scuole chiuse in molte città

MODELLO EUROPEO: ancora occasioni di MALTEMPO in vista per l’Italia, in sintesi le ultime novità
News della domenica: instabile almeno sino al 20 del mese, poi…

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti