FUKUSHIMA: Nuovo allarme mondiale radioattività

Fukushima: sempre piu’ preoccupante la dispersione di acqua radioattiva. Per gli esperti il problema riguarda l’intera comunità mondiale. 

Fukushima – Nuovi sviluppi altamente preoccupanti sulla vicenda Fukushima. Secondo le ultime analisi e secondo le dichiarazioni delle autorità competenti che controllano il settore nucleare giapponese, acqua estremamente radioattiva sta riversandosi nell’Oceano Pacifico. L’allarme secondo gli esperti riguarda non soltanto l’area del Pacifico vicina a Fukushima, dove vi è riversamento di acqua radioattiva, ma tutto l’Oceano, e potenzialmente l’intera comunità mondiale, considerando il movimento delle masse d’acqua e il trasporto delle stesse e dei suoi “abitanti” in altre aree del pianeta. 

FUKUSHIMA: Nuovo allarme mondiale radioattività

FUKUSHIMA: Nuovo allarme mondiale radioattività

La gravità della minaccia posta dall’acqua contaminata all’habitat marino e le sue conseguenze sull’ambiente non sono ancora state definite con certezza. Ma le sostanze radioattive possono risalire la catena alimentare e nuocere alla salute dei pesci, poi a quella degli uomini che li consumano. Nel corso di Domenica, la Tepco, il gestore del disastrato impianto, aveva diffuso per la prima volta una stima delle fughe radioattive nell’oceano: tra i venti e i quarantamila miliardi di becquerels (l’unità di misura della radioattività) si sono riversati in mare dal maggio 2011 (due mesi dopo il disastro) a luglio 2013. Una quantità disarmante, che ha reso le acque vicine radioattive 2 volte oltre il limite imposto.

Seguiranno eventuali aggiornamenti sulla situazione Fukushima. 


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Catastrofe in Cile: enorme frana travolge un paese, morti e dispersi

Natale 2017: ecco le più belle frasi per fare i vostri auguri di buon Natale

Le immagini e le cartoline più belle di auguri da mandare nei giorni di Natale su WhatsApp, Facebook

Ultimissime METEO delle 12…
Ultimissime modello europeo: le controanalisi dicono PEGGIORAMENTO dopo Natale…

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti