Fukushima : Radiazioni 18 volte più potenti. Comunicato TEPCO sulle conseguenze sulla salute

Fukushima : Importante comunicato della TEPCO. Livelli di radiazioni molto aumentati ma non letali.

Fukushima/ Rispetto ai rilevamenti del 22 Agosto la situazione è nettamente peggiorata in Giappone, a Fukushima, nell’area dove sono localizzati i serbatoi contenenti acqua contaminata molto pericolosi per la salute. I precedenti rilevamenti mostravano un livello di radiazioni di circa 100 millisievert/ora ///Sievert è l’unità di misura della dose equivalente di radiazione in grado di danneggiare organismi ; 1 Sievert = 1000 MilliSievert///. Gli ultimissimi rilevamenti invece mostrano una situazione decisamente peggiorata, in quanto il livello di radiazioni è aumentato di 18 volte, raggiungendo i 1800 millisievert/ora.
Dopo le rilevazioni dal Giappone si è diffusa la notizia circa le conseguenze letali di una tale emissione di radiazioni, fortunatamente smentita dagli stessi esperti della TEPCO (Tokyo Electric Power Company, Compagnia Giapponese).

Fukushima : Situazione preoccupante in Giappone. Radiazioni 18 volte più intense

Fukushima : Situazione preoccupante in Giappone. Radiazioni 18 volte più intense

Nel comunicato diffuso dalla TEPCO viene spiegato che su 1800 millisievert orari la maggiorparte delle radiazioni sono risultate di tipo Beta e solo una piccolissima parte, corrispondente a 1millisievert/ h, era di tipo Gamma, ben più letali.
Le radiazioni tuttavia vanno tenute sottocontrollo poichè 1,800 millisievert/ h sono circa 3,5 volte superiori alla dose equivalente di controllo per la pelle che si aggira sui 500 millisievert all’anno. Gli esperti della TEPCO tuttavia aggiungono che mantenendo una certa distanza non si corrono rischi dato che le radiazioni Beta viaggiano a breve distanza e sono deboli rispetto alle più penetranti radiazioni gamma (basterebbe un sottile foglio di alluminio per bloccare le radiazioni beta). Quindi una quantità di radiazioni di 1800 millisievert all’ora, contenente per gran parte radiazioni beta, non è in grado di uccidere nell’arco di 4 ore, notizia diffusasi nei giorni scorsi. Gli esperti rassicurano la popolazione e affermano che i lavori proseguiranno, utilizzando ovviamente l’adeguata attrezzatura per impedire il contatto con le radiazioni.

Clicca Mi Piace su InMeteo qui sotto per rimanere sempre aggiornato gratuitamente su meteo, terremoti e molto altro tramite facebook!!


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: forte maltempo domani, temporali e vento forte

Tempesta di vento in Svizzera: uccisa dalla caduta di un albero una donna

Dissesto idrogeologico: sempre più fragile il territorio della Bergamasca

MALTEMPO: ecco dove colpirà maggiormente tra venerdì 15 e sabato 16 dicembre
Temperature e precipitazioni: l’andamento nei prossimi 10 giorni settore per settore

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti