Veneto : Paura nella notte a causa di un meteorite. Enorme palla di fuoco e relativo boato

Veneto : Un Meteoroide ha sorvolato nella notte i cieli del trevigiano. Segnalato anche un forte boato dovuto alla sua esplosione.

Veneto/ Tanta paura questa notte nel trevigiano, quando verso le 2.40 un’enorme scia luminosa è stata avvistata in cielo per diversi secondi. La palla infuocata dopo aver attraversato i cieli del Veneto è esplosa producendo un boato lungo oltre 3 secondi. Ad avvistare il fenomeno sono state le forze dell’ordine di Castello di Godego ma nelle ore successive sono giunte altre numerose segnalazioni.

Meteora , foto di repertorio

Meteora , foto di repertorio

L’esplosione dovrebbe essere avvenuta nei pressi di Monastier (TV), dove il boato è risultato cupo e terrificante a detta di coloro che sono stati colti nel sonno dal rumore. Lo stesso boato è stato segnalato, oltre che a Monastier, anche nella zona di Casier e San Biagio di Callalta.
Sono subito cominciate le ricerche nella zona di Monastier per rilevare eventuali danni o tracce di meteorite, ma non vi è stato ritrovato nulla. Infatti si è trattato con molta probabilità di un meteoroide, esploso a media altezza nell’atmosfera terrestre senza dunque provocare danni (episodio simile a quello verificatosi in Russia). È stata proprio l’esplosione a provocare l’intenso boato al suolo, senza fortunatamente provocare danni.

Clicca Mi Piace su InMeteo qui sotto per rimanere sempre aggiornato gratuitamente su meteo, terremoti e molto altro tramite facebook!!


Cos’è un Meteoride? Il Meteoroide  è un frammento roccioso o metallico relativamente piccolo (piccolo asteroide), la cui dimensione varia da quella di un granello di sabbia sino a quelle di enormi massi, anche con 100 metri di diametro. Quando entrano nell’atmosfera i meteoroidi si riscaldano fino ad emettere luce, formando così una scia luminosa che prende il nome di meteora, bolide o stella cadente. Il riscaldamento del meteoroide non è prodotto dall’attrito, bensì dalla pressione dinamica generata dalla fortissima compressione dell’aria di fronte al meteorite. A causa dell’eccessivo surriscaldamento il meteoroide si vaporizza parzialmente e in molti casi totalmente. Ciò che resta del meteoroide dopo aver attraversato i vari strati dell’atmosfera prende il nome di meteorite. Esso può esplodere a pochi km dal suolo o può anche raggiungerlo, causando danni considerevoli, ma circoscritti, a seconda della dimensione al momento dell’impatto.
Ogni anno la Terra viene colpita da centinaia di meteoroidi di piccole dimensioni e solo una piccola percentuale di essi riesce a giungere nella bassa atmosfera.


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Spettacolo nei cieli, arrivano le Geminidi : notte con le stelle cadenti!

Forte scossa di terremoto nell’oceano Atlantico (isola di Bouvet) – dati USGS

Allerta meteo della Protezione Civile: criticità per venti forti domani

Ultimissime della sera: scenari di freddo moderato ma anche un po’ di anticiclone sotto Natale, tuttavia…
Raffreddamento termico: ecco DOVE colpirà di più nei prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti