Maltempo Friuli Venezia Giulia: tromba d’aria a Pordenone, danni devastanti

Maltempo Friuli Venezia Giulia: tromba d’aria si abbatte nella zona di Pordenone – 9 Settembre 2013

Maltempo Friuli Venezia Giulia / La scorsa notte il maltempo, portato dall’azione di una perturbazione atlantica, ha interessato il Nord-Est e in particolare il Friuli Venezia Giulia, con intensi rovesci e temporali che hanno creato numerosi allagamenti e disagi. Colpita duramente la zona tra Pordenone, Zoppola e Fiume Veneto che ha visto in nottata una tromba d’aria (da accertare ancora se un cono abbia realmente toccato il suol0, ma dati i danni è molto probabile) in grado di causare tantissimi danni, anche alle abitazioni, dopo la mezzanotte di oggi.

L’area più colpita è quella a cavallo delle frazioni di Cusano, Poincicco e Pescincanna, dove tanti tetti di abitazioni sono stati scoperchiati, ma sopratutto centinaia di alberi, cartelloni, pali, sono stati abbattuti e rasi al suolo dalla forza impressionante del vento. Anche la strada statale 13 «Pontebbana» è stata interessata dal passaggio del fortunale, con caduta di rami e segnaletica divelta, ma la viabilità è stata ripristinata già nel corso della notte. Al momento, ci sono ancora decine di chiamate al 115 in attesa di un intervento. Il vento forte, riferisce la Protezione civile, ha colpito in particolare il Pordenonese, mentre piu’ a est, in provincia di Udine, ha piu’ che altro piovuto, anche se non in modo eccezionale: nell’arco di 10 ore sono caduti meno di 100 millimetri di pioggia

Alberi sradicati nel pordenonese

Alberi sradicati nel pordenonese

Tetti danneggiati

Tetti danneggiati

 

Abitazioni e tetti danneggiati

Abitazioni e tetti danneggiati

 

Foto messaggeroveneto.gelocal.it


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


IRAN | Nuova forte scossa di terremoto vicino a molti centri abitati – dati USGS

Terremoto Sicilia : scossa moderata nel messinese ben avvertita – dati INGV

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Mercoledì 13 Dicembre

Ultimissime: rinforzo anticiclonico, ma l’Italia ancora coinvolta da fredde correnti settentrionali
Un po’ di alta pressione all’inizio della terza decade ma non per tutti

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti