Prevedere una violenta eruzione vulcanica prima che accada

I ricercatori dicono che il monitoraggio di ripetute oscillazioni lente del gonfiore della Terra servono a capire se un’eruzione è imminente.

Vulcani soggetti ad eruzioni esplosive esistono in tutto il mondo, ma i segnali di allarme non sono ben compresi. Ora, in un nuovo studio, un gruppo di scienziati, tra cui un autore senior di Yale identifica i segnali principali di imminente eruzione. Il documento appare online su Nature Geoscience.

Soufriere Hills vulcano in eruzione nel 1995.

Soufriere Hills vulcano in eruzione nel 1995. Fonte: earthsky.org

Esistono vulcani violenti nelle aree vicino fosse oceaniche, dove le placche tettoniche stanno affondando nel mantello. Le piastre trascinano giù acqua che poi facilita la fusione nel mantello caldo e spinge così l’ eruzione in superficie. Alcuni esempi di questi vulcani sono Monte St. Helens, Ranieri negli Stati Uniti, Krakatau in Indonesia, Soufrière Hills a Montserrat, Pelée in Martinica. Alcuni sono famosi per le catastrofi storiche, come quella sul monte. Pelée nel 1902, uccise 30.000 persone nella città di St. Pierre.

Questi vulcani distruttivi tendono a sottoporsi al tremore per ore o minuti prima di un’eruzione. Ma anche prima di tremori, possono anche sottoporsi a regolari, ripetute, lente oscillazioni, nonché di rilascio del gas. Queste oscillazioni hanno cicli che durano diverse ore al giorno, ed i cicli si ripetono ancora e ancora per molti giorni. Monitorare l’attività a così lungo termine è fondamentale per capire se un’eruzione è imminente, secondo i ricercatori.

Gli autori propongono che queste lunghe, lente oscillazioni sono dovute alle onde di gas di magma che sale all’interno del condotto vulcanico, attraverso il quale il magma si alza prima di un’eruzione. Se uno strato di magma nel condotto diventa particolarmente frizzante, salirà più rapidamente e viaggerà come un gas ricco di impulso. Se l’impulso è abbastanza grande, il gas si espande come sorge, e l’impulso crescerà. Se è troppo piccolo l’impulso, il gas è in uno stato di degrado.

Pertanto, gli impulsi di gas devono essere della misura giusta, o le onde avere la giusta lunghezza, per sopravvivere nel loro cammino verso la superficie e causare giuste oscillazioni della Terra e di rilascio del gas.

Autore senior David Bercovici, professore di geofisica all’Università di Yale, ha detto: “Queste onde di magma lenti sono selezionati dalla colonna di magma e sono molto probabilmente la causa di questi cicli vulcanici e precursori di eruzione.”

Prevedere un’ eruzione vulcanica è molto importante! 

Fonte: earthsky.org


Articolo a cura di Valentina Desimini

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti