La Cometa del Secolo : Ison si avvicina alla “linea del gelo”. È già visibile dalla Terra – FOTO

La Cometa del Secolo : prosegue il cammino di Ison, la quale è prossima alla linea del gelo. Vediamo le ultimissime.

La Cometa del Secolo/ Permane ancora incertezza sul futuro di Ison, anche se stando agli ultimi aggiornamenti sembrano aumentare le possibilità che il suo cammino prosegua senza intoppi. La Cometa Ison, denominata C/2012 S1, potenzialmente potrebbe divenire l’evento astronomico del secolo, ma affinchè ciò avvenga è necessario che sopravviva al contatto ravvicinato col Sole, atteso sul finire di Novembre, e anche qualora dovesse andare tutto per il meglio non è detto che la sua visibilità sarà tale da permetterne l’osservazione ad occhio nudo.

La cometa Ison fotografata dal telescopio spaziale Hubble (fonte: NASA, ESA, and the Hubble Heritage Team-STScI/AURA)

La cometa Ison fotografata dal telescopio spaziale Hubble (fonte: NASA, ESA, and the Hubble Heritage Team-STScI/AURA)

Siamo giunti quasi al termine di Settembre e il cammino della ISON verso il Sole sta per incontrare il primo importante ostacolo, ovvero la “linea del gelo”. Si tratta di una linea immaginaria oltre la quale le radiazioni emesse dal Sole cominciano ad aumentare la propria incisività, in grado dunque di fondere con maggior facilità il ghiaccio della Cometa. Questa linea immaginaria sarà valicata il 1° Ottobre anche se il vero pericolo è rappresentato dall’incontro ravvicinato col Sole il 28 Novembre.
Si avvicina inoltre il passaggio ravvicinato con Marte, momento in cui sarà possibile avere maggiori informazioni relative al nucleo della Cometa, in modo da avere idee più chiare relative alla sua resistenza. Stando a quanto riferito dall’astrofisico Karl Battams della US Naval Research Laboratory, sussistono un 50% di possibiltà che la Cometa resista all’incontro col Sole il 28 Novembre 2013. Se realmente dovesse resistere al bombardamento di radiazioni solari, assisteremo allo spettacolo più emozionante degli ultimi decenni regalato proprio dalla lunghissima scia luminosa (oltre centomila km) della Cometa.
Nonostante la notevole distanza fra la Ison e la Terra, la Cometa è già visibile dal nostro emisfero all’alba, solo però tramite l’uso di un telescopio.

Clicca Mi Piace su InMeteo qui sotto per rimanere sempre aggiornato gratuitamente su meteo, terremoti e molto altro tramite facebook!!


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Spettacolo nei cieli, arrivano le Geminidi : notte con le stelle cadenti!

Forte scossa di terremoto nell’oceano Atlantico (isola di Bouvet) – dati USGS

Allerta meteo della Protezione Civile: criticità per venti forti domani

Ultimissime della sera: scenari di freddo moderato ma anche un po’ di anticiclone sotto Natale, tuttavia…
Raffreddamento termico: ecco DOVE colpirà di più nei prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti