Meteo lungo termine : ancora maltempo o alta pressione nei prossimi giorni?

Meteo lungo termine : Italia fre le umide correnti oceaniche e tentativi d’alta pressione. Vediamo come potrebbe procedere.

Meteo lungo termine/ Questa prima parte di Ottobre si è mostrata decisamente movimentata, rispettando pienamente quelle che sono le “regole” autunnali. Piogge, temporali, sbalzi termici, le prime nebbie e la neve in montagna : tutti elementi che ci fanno chiaramente capire che ormai l’Autunno ha preso piede. Nella prima metà della prossima settimana assisteremo ad un nuovo passaggio perturbato da Nord a Sud, dettato dall’arrivo di una saccatura fredda dal Nord Europa che lambirà le regioni adriatiche apportando, oltre al maltempo, anche un deciso calo termico.

GFS - Tendenza fra il 18 e il 23 Ottobre

GFS – Tendenza fra il 18 e il 23 Ottobre

Come proseguirà successivamente? Stando alle ultime emissioni dei maggiori centri di calcolo giungono sempre più conferme relative all’instaurarsi di una profonda lacuna barica nell’Oceano Atlantico entro la fine della seconda decade di Ottobre, lambendo le estreme zone dell’Europa occidentale (Portogallo, Francia e Spagna). In un simile contesto è chiaro attendersi una poderosa risalita anticiclonica verso il Mediterraneo, di chiaro stampo azzorriano. Gli elevati geopotenziali e le miti isoterme classiche dell’anticiclone delle Azzorre verranno traghettate verso la nostra Penisola entro la fine della seconda decade di Ottobre (tra il 17 e il 18 del mese) dove stazionerà per più giorni ricevendo anche il contributo dell’anticiclone africano via via sempre più deciso. Insomma fra la fine della seconda decade e l’inizio della terza ( periodo probabile dai 5 ai 7 giorni) vivremo una fase relativamente stabile su gran parte d’Italia (segnatamente al Centro-Sud)  con temperature in costante aumento e a tratti anche caldo. Maggiore incertezza al momento per quanto riguarda le regioni settentrionali, trovandosi al limite fra le caldi e stabili correnti da sud e le perturbazioni che coinvolgeranno l’Europa occidentale : data la distanza temporale non è possibile prevedere con precisione l’esatto posizionamento delle principali figure bariche, di conseguenza anche lievi spostamenti della saccatura fredda nell’Oceano Atlantico potrebbero favorire o meno l’arrivo dell’alta pressione anche sul Nord Italia, ipotesi la cui probabilità di realizzazione rimane tuttavia bassa. Seguiteci nei prossimi aggiornamenti per maggiori dettagli.


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Catastrofe in Cile: enorme frana travolge un paese, morti e dispersi

Natale 2017: ecco le più belle frasi per fare i vostri auguri di buon Natale

Le immagini e le cartoline più belle di auguri da mandare nei giorni di Natale su WhatsApp, Facebook

Ultimissime METEO delle 12…
Ultimissime modello europeo: le controanalisi dicono PEGGIORAMENTO dopo Natale…

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti