Prossima settimana: dalla saccatura artica all’anticiclone Nord africano

Prossima settimana: dalla saccatura artica al ritorno dell’anticiclone Nord Africano. Il terzo week end di Ottobre si annuncia molto mite al Centro-Sud e sulle Isole.

Dopo il primo affondo artico, che dal punto di vista termico è stato più avvertito al Nord Italia, il il pattern atmosferico sull’Italia e sullo scacchiere euro-mediterraneo tenderà nuovamente a mutare in favore di una configurazione più favorevole alla risalita dell’anticiclone Nord Africano sul Mediterraneo Centrale.

Ed infatti la prossima settimana sarà caratterizzata dapprima da una certa variabilità al Nord e sull’Adriatico dove transiterà un impulso d’aria artica diretto verso i Balcani, successivamente a decorrere dal 16-17 Ottobre l’affondo di una depressione Nord Atlantica in direzione delle Azzorre ed in evoluzione verso le coste portoghesi favorirà lo strutturarsi di un promontorio anticiclonico di estrazione subtropicale per la risalita in quota di masse d’aria sahariane direttamente dal Nord Africa verso le nostre Regioni.

Di conseguenza, esauritasi la spinta perturbata che ha condizionato la settimana che sta terminando, la prossima esordirà con variabilità e correnti fresche Nord-occidentali in arrivo dal Mare del Nord che coinvolgeranno il Nord-Est ed il Medio-Alto Adriatico dove i termometri si manterranno su valori freschi. Andrà meglio altrove con temperature in graduale aumento e prime nebbie nelle vallate e nelle zone pianeggianti del Centro-Nord.

Da Mercoledì 16 o al più dal 17 Ottobre l’azione delle correnti Nord Occidentali tenderà a tramontare in favore di un aumento a tutte le quote della pressione sotto la spinta dell’azione stabilizzante dell’ Hp subtropicale Nord Africano. Il tempo tenderà a stabilizzarsi; qualche annuvolamento indugerà in un primo momento sull’Adriatico, ma poi anche quì la stabilità avrà la meglio in vista di un week end del 19-20 Ottobre che si preannuncia fin da ora stabile e molto mite.

Va comunque precisato che se sulle coste, al Centro-Sud e sulle Isole l’alta pressione Nord Africana si tradurrà in una vera e propria “ottobrata” con massime che si porteranno su valori molto miti maggiori di 20°C con punte di 24-25°C nelle grandi città e forse perfino prossimi ai 30°C in Sicilia dove il clima diverrà tardo estivo, al Nord pur non mancando il Sole compariranno le prime nebbie di stagione nelle aree più umide della Pianura Padana ed anche nelle vallate interne del Centro. Anche su queste aree del Paese comunque il clima diurno si manterrà molto mite.

L’anticiclone subtropicale resterà saldo sull’Italia e sul Mediterraneo per diversi giorni anche se poi potrebbero intervenire nuovamente le correnti atlantiche nel corso della terza decade mensile. In definitiva Ottobre si sta mostrando un mese molto dinamico che alterna fasi di forte maltempo con i primi tentativi freddi sul Mediterraneo con vigorose rimonte anticicloniche dalle caratteristiche quasi tardo-estive. Questa dinamicità è tipica dei mesi di transizione. Nei prossimi giorni cercheremo poi di capire cosa riserverà Ottobre dal punto di vista meteo nel corso della terza decade sull’Italia.

 

Prossima settimana: dalla saccattura artica all'anticiclone africano

Prossima settimana: dalla saccattura artica all’anticiclone africano. Fonte: Meteociel.fr


Articolo a cura di Emiliano Sassolini

Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Rischio alluvioni al nord : nubifragi in atto e neve in rapida fusione – massima allerta
  • Maltempo: a Trieste grosso muro crolla su quattro auto [FOTO]
  • Maltempo fra Piemonte e Lombardia: disagi a Bagnaria, strade chiuse
  • NEWS DELLA SERA: confermato il rinforzo dell’alta pressione in terza decade, ma prima…
    MALTEMPO: cosa sta succedendo in queste ore? Quale sarà l’evoluzione a breve termine?

    COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti