Protezione Civile, Gabrielli : “L’Italia sta cadendo a pezzi”

Importanti parole del Capo della Protezione Civile Franco Gabrielli, relative al tema della prevenzione, che vi riportiamo interamente : ” «Questo paese sta letteralmente cadendo a pezzi: o noi interveniamo in maniera strutturale o andremo sempre a fare una sorta di elenco di disgrazie e di morti. Sui temi del governo del suolo e di quello che vi avviene sopra, esistono due grosse aree di competenza», spiega Gabrielli. “Iil tema della prevenzione strutturale è assolutamente al di fuori delle competenze della protezione civile, circostanza ribadita in maniera inequivoca dalla legge 100 (la riforma del servizio nazionale di protezione civile, ndr): la prevenzione strutturale non compete alla protezione civile».

Gabrielli : "Italia sta cadendo a pezzi"

Gabrielli : “Italia sta cadendo a pezzi”

Però, avverte il capo del dipartimento, “sui temi del disseto idrogeologico il tema della prevenzione strutturale é fondamentale, perché se non si mette mano alla messa in sicurezza del territorio, credo che sempre con maggiore frequenza parleremo di queste cose». In tutto ciò «esiste una conoscenza della criticità dei temi che abbiamo davanti- dice Gabrielli- e allora se non programmiamo per tempo la messa in sicurezza
questi eventi si ripeteranno.”

E su questo tema, quello della prevenzione, insiste anche la questione dei vincoli di bilancio dei comuni, attori di primo piano nella prevenzione. “Rispetto ai vincoli del patto di stabilità noi riceviamo costantemente dai territori grida di aiuto da parte di comuni che non riescono a fare interventi” segnala Gabrielli. “Negli interventi per la messa in sicurezza del suolo ci sono situazioni di finanziamento che sono in cofinanziamento con fondi che non possono essere spesi perché i comuni non sono in grado di cofinanziarli per i limiti del patto di stabilità- spiega franco gabrielli, capo della protezione civile, – credo che pur nell’assoluta comprensione della condizione delle casse dello stato, un impegno di priorità debba essere assunto. Rischiamo di arrivare al pareggio dei conti con il malato morto».

«piove di meno ma piove in maniera più concentrata», segnala il capo della protezione civile, «quindi su un territorio come il nostro dove l’uso e l’abuso suolo, la cementificazione hanno colpito stravolgendo i regimi idrografici, le conseguenze sono quelle drammaticamente note.”


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Maltempo fra Piemonte e Lombardia: disagi a Bagnaria, strade chiuse

Meteo Protezione Civile: ancora maltempo nella giornata di domani

Meteo : enorme perturbazione artica sta avvolgendo l’Europa. L’Italia sotto la morsa del maltempo

METEO LUNGO TERMINE: ecco cosa ci riserverà il futuro
Temperature e precipitazioni: l’andamento nei prossimi 10 giorni settore per settore

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti